Eccitare

Eccitare

Eccitare deriva dal latino excitare, infinito presente attivo di excito, ovvero “spingere fuori”, che è composto da ex, cioè “fuori”, e cito, che deriva da cio, ovvero “far muovere, chiamare”.

Il significato letterale è “mettere in eccitazione”.

Sul piano biologico si usa per indicare l’atto di stimolare una determinata reazione in un organismo vivente o nel senso figurato di suscitare, provocare o aiutare il formarsi di particolari condizioni, situazioni o sentimenti (es. eccitare nausea o appetito).

Si usa anche per indicare il far sorgere un sentimento o la manifestazione di esso, o ancora mettere in stato di fermento, di agitazione, di esaltazione.

Il termine viene usato anche in un’ accezione più specifica, in fisiologia: stimolare, applicare uno stimolo (fisico, chimico, elettrico, ecc.) a strutture cellulari o a organi.

Nell’ambito della sessualità, eccitare vuol dire rendere un essere vivente in grado di avere desiderio di contatto sessuale.