Porno

Porno

Il termine porno deriva da un’abbreviazione della parola pornografia.

Pornografia” deriva dal greco πόρνη, porne, “prostituta” e γραφή, graphè, “disegno” e “scritto, documento”, quindi letteralmente vuol dire “scrivere riguardo” o “disegnare” prostitute.

Infatti la pornografia è la raffigurazione esplicita di soggetti erotici e sessuali effettuata in diverse forme: letteraria, pittorica, fotografica, cinematografica.

Il termine “pornografia” è di recente formazione, viene comunemente attribuita a Restif de la Bretonne, che introdusse il termine nella pubblicistica moderna nel 1769 con il saggio Le pornographe, un trattato sul progetto di riforma e di regolamentazione statale della prostituzione.

Il termine ha iniziato a essere impiegato con questo significato agli inizi del XIX secolo, per poi diffondersi nei decenni successivi.

Il concetto alla base della pornografia è che l’essere umano ha normalmente delle fantasie erotiche: usa l’immaginazione per rappresentarsi delle scene eccitanti eroticamente, con il solo scopo di raggiungere l’eccitazione. La pornografia quindi è la visione di queste fantasie sotto forma di immagini, disegni, scritti, oggetti o produzioni di altro genere e il fine principale è quello di indurre uno stato di eccitazione sessuale.

Con l’avvento di internet la pornografia è diventata disponibile per chiunque in forma anonima e immediata. Questo è stato reso possibile soprattutto dalla diffusione di sistemi come il file sharing (condivisione di file) e il video sharing (condivisione di video). Una conseguenza di questo fenomeno è la mitigazione di un diffuso sentimento di condanna verso questa forma espressiva, che nello stesso tempo ha agevolato l’esplosione di fenomeni quali il genere “amatoriale”. Quest’ultimo consiste nella realizzazione di foto e video di carattere porno-erotico che ritraggono persone comuni.

Oltre al file sharing, altro canale principale di distribuzione della pornografia via internet è rappresentato dai siti a pagamento, un’attività sempre più lucrosa per i produttori di materiale professionale. Oltre a questo si stanno affermando quello che alcuni autori definiscono neoporn e il flashgame per adulti, ovvero giochi elettronici in cui le cui situazioni mantengono un carattere dichiaratamente pornografico. Un altro fenomeno è costituito dalla possibilità di assistere a spettacoli porno trasmessi via webcam e comunicare via chat con chi si sta esibendo.