Posizione del missionario

La posizione del missionario rappresenta una particolare posizione che due partner assumono durante il rapporto sessuale. La posizione prevede che la donna sia sdraiata supina e l’uomo sopra di lei, in modo da trovarsi l’uno di fronte all’altra.

Questa posizione viene comunemente associata alla sessualità eterosessuale, ma in realtà viene spesso utilizzata anche nei rapporti omosessuali.

La posizione del missionario può essere eseguita sia durante la penetrazione sessuali sia nel sesso non penetrativo e si ritiene che favorisca la deflorazione e la fecondazione.

Prevede numerose varianti che permettono diversi gradi di stimolazione del clitoride, profondità di penetrazione, partecipazione della donna, probabilità e velocità dell’orgasmo.

Questa posizione è in genere la favorita delle coppie perché permette di godere di aspetti romantici come la possibilità di guardarsi negli occhi, il contatto pelle a pelle, baciarsi e accarezzarsi. Oltre a ciò consente all’uomo di controllare il ritmo e la profondità della spinta pelvica, ma la donna può comunque assumere un ruolo attivo muovendo i fianchi, aumentando la propria stretta con gambe, spingendo i piedi contro il letto.