Disfunzione Erettile: Come Sfruttare quello che ci Dice la Scienza per Risolvere il Problema

Oggi parliamo di disfunzione erettile ma lo faremo da un punto di vista un pò particolare.

Infatti non solo analizzeremo cosa dice la scienza in merito ma sfurtteremo anche quello che la scienza dice per scoprire come migliorare l’erezione.

Questo significa che se tu hai problemi di erezione puoi cominciare a tirare un sospiro di sollievo in quanto ci sono ottime possibilità che possiamo farci qualcosa e soprattutto in questo articolo, come nell’ottica che contraddistingue diodelsesso ti darò tonnellate di valore gratuito, e soprattutto leggerai qualcosa che di sicuro non hai mai letto in Italia in quanto sfrutteremo l’aiuto della scienza per andare risolvere il prblema, o quanto meno fare tutto il possibile per farlo.

Prima di cominciare però, voglio farti un paio di regali. Si tratta di due Report Gratuiti che ho preparato per te.

Il primo ti spiega 3 tecniche segrete per darle degli orgasmi pazzeschi e sono le basi per diventare un Dio del Sesso. Specie se ti trovi in un momento in cui hai problemi di erezione questo Report Gratuito può esserti davvero utile in quanto imparerai come darle degli orgasmi pazzeschi con il semplice uso delle tue mani.

Il secondo ti insegna un metodo pratico per durare quanto vuoi tu. Nonostante mi renda conto che oggi non sia questo il problema principale che ti attanaglia vuoi sapere che, spesso (anche se non sempre), problemi di erezione e eiaculazione precoce sono collegati in molti uomini e quindi può essere utile fare gli esercizi per entrambe queste problematiche.

Comincia da qui quindi…

>> Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito per darle degli orgasmi pazzeschi

E non dimenticare questo…

>> Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito per venire quando vuoi tu

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto?

Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

Bene… cominciamo con l’articolo…

Una premessa: in questo articolo non parliamo di impotenza maschile

Una semplice precisazione al volo tanto per chiarire.

Molto spesso i termini disfunzione erettile e impotenza maschile vengono usati in maniera univoca.

Al di là di quella che è la semantica poco importa.

Se tu sei interessato a capire meglio cosa sia l’impotenza maschile e le cause dell’impotenza maschile ho scritto un articolo che è praticamente la bibbia dei problemi di erezione e, di conseguenza, se vuoi approfondire, ti consiglio di cliccare qui.

In questo articolo che, sebbene a livello di informazioni sia meno completo, trovo dal punto di vista pratico molto più interessante, faremo qualcosa di diverso e cioè avvalerci di quanto dice la scienza sulla disfunzione erettile o DE per capire come si possa applicare un protocollo che ci dia la chance migliore possibile di liberarici dal problema.

Prima di fare tutto questo però devo fare un breve discalimer…

Disfunzione erettile a chi rivolgersi?

Per prima cosa, e questo non te lo dico come disclaimert ma come un dato di fatto, la disfuzunzione erettile può essere un sintomo di problemi di salute sottostanti più gravi.

Ad oggi non ho ancora scritto un articolo sull’argomento anche se mi sono promesso di scriverlo quanto prima possibile e compatibelmente con i miei impegni imprenditoriali.

Per questo motivo ti lascio il link ad un articolo che spiega i possibili problemi sottostanti alla disfunzione erettile qui.

Detto fra di noi, nonostante la fonte sia sufficientemente autorevole, sono certo che riuscirei a darti informazioni più complete sull’argomento ma, intanto che preparo un articolo, quello che ti ho linkato dovrebbe essere sufficiente a farti capire una cosa…

Se tu hai un problema di erazione è imperativo che ti fai vedere con unrgenza da un medico in quanto il probelma potrebbe non riguardare il tuo pisello ma essere solo il sintomo di una situazione più grave.

E tieni presente che, proprio in questgi giorni, sto preparando un training per portare uomini con un erezione debole ad avere delle potenti erezioni.

Il che vuol dire che suggerirti di farti vedere da un medico come primo step va apertamente contro i miei interessi

economici e spero che apprezzerai l’onestà.

Detto questo è veramente vitale che ti assicuri che le cause della disfunzione erettile non possano essere pericolose per la tua salute in generale e non solo per la sfera sessuale.

Disfunzione erettile: utilizziamo la scienza a nostro vantaggio per risolvere il problema

In questa parte dell’articolo parlerò dei rimedi naturali per la disfunzione erettile.

Nota bene però che quando ti parlo di rimedi naturali, visto che questa definizione potrebbe portare un pò di consfusione, non ti sto certo suggerendo una “pillolina magica” a base di erbe e quant’altro, ma un insieme di pratiche per risolvere il problema senza bisogno dell’ausilio farmacologico.

Prima di tutto però, visto che mi sto rendendo conto che sto facendo della affermazioni forti, voglio rispondere ad una domanda che potresti avere in testa e la domanda potrebbe suonare così…

“Ma è proprio vero che posso risolvere il problema senza l’uso di farmaci?”

Visto che ti ho appena detto che sto creando un training apposito sull’argomento potrei sembrare di parte, me ne rendo perfettamente conto.

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

Proprio per questo non voglio essere io a rispondere alla domanda ma lascio la risposta ad un sessuologo, il Dr Puppo, intervistato da “La Stampa”. Trovi l’articolo qui.

Con questo articolo però volevo solo dimostrarti alcune cose:

  • E’ necessario che esegui dei test preliminari come primo passo
  • Non sempre la disfunzione erettile ha bisogno dell’utilizzo di farmaci per essere risolta
  • Può essere risolta con l’uso di esercizi

L’ultimo punto, nell’articolo, è quello che lascia un pò più a desiderare. Non so se il Dr Puppo non fosse a conoscenza che, gli esercizi di Kegel, nonostante siano di certo un’ottima pratica, siano SOLO un pezzo dell’equazione, oppure se semplicemente la testata giornalistica avesse deciso che questo articolo meritava solo una certa lunghezza e, di conseguenza, il giornalista e il Dottore abbiano fatto quanto possibile nei limiti dello spazio che avevano a disposizone.

In ogni caso l’articolo prova di certo un punto: tu puoi sconfiggere i tuoi problemi di disfunzione erettile se sai come fare.

Detto questo però, e prima di entrare nello specifico del come fare (e anche questo sarà surrogato da scienza), volgio rispondere ad un’altra domanda che potresti avere in mente.

“Senti Gio ma non faccio prima a prendere la pillola blu e non ne parliamo più?”

Mi sono appena reso conto che te l’ho mess anche in rima… guarda quanto sono poetico oggi 😉

La risposta a questa domanda deve necessariamente essere un secco no e, anche in questo caso, voglio darti delle motivazioni scientifiche.

Fammi prima fare una premessa però: quelli che sto per fornirti sono dei motivi scinetificamente validi per non usare il Viagra, o qualsiasi altro farmaco concorrente, prima di aver provato le “cure naturali”, che più che cure sono pratiche come abbiamo visto.

Il motivo è semplice. Oltre al fatto che il farmaco, se non necessario, può creare in te un’inutile dipendenza psicologica dall’uso di questo, ha anche degli effetti collaterali che vanno tenuti in considerazione come sto per mostrarti.

Questo comporta che non dovrebbe essere una scorciatoia ma un’ultima spiaggia.

Lascia che ti spieghi questo punto con una metafora.

Diciamo che tu sei un bodybuilder e vuoi competere. Nonostante i tuoi sforzi e la tua dedizione non ce la fai naturalmente e decidi di assumere farmaci anabolizzanti. Non ti sto suggerendo questa strada ovviamente se tu vai in palestra, ti sto solo dicendo che questa è una scelta dettata dal fatto che ormai hai portato il tuo corpo al limite. E, se segui questo mondo, vedrai che le persone oneste dicono la stessa cosa. Stai lontano dal farmaco e usalo solo come ultima spiaggia e dopo aver fatto le dovute considerazioni pensandoci molto bene.

Per i problemi di erezione dovrebbe valere lo stesso principio.

Ricorda che i farmaci andrebbero presi in considerazione solo quando non puoi farne altrimenti in quanto non sono mai esenti da effetti collaterali.

Se ti interessa approfindirli puoi dare un-occhiata all’articolo del Dottor Urbino in merito cliccando qui.

A questo punto sarà molto probabilmente legittimo per molti di voi convenire con me che, una volta svolti dei controlli medici per assicurarci di non avere problemi sottostantgi più gravi, un approccio “naturale” (fra poco ti spiegherò in cosa consiste e capirai il perchè delle virgolette) debba essere il primo passo nella nostra battaglia per l’erezione del pene.

Per prima cosa voglio farti sapere che, il metodo che sto preparando, sfrutta quello che la scienza ci dice per andare a targettizzare i problemi che causano la disfunzione in primo luogo.

Per dartene prova devo linkarti uno studio molto approfondito che puoi leggere qui.

Lo studio è in inglese quindi, se tu non parli inglese, dovrai accontentarti del breve ricapitolo che ti faccio qui.

Sarà breve perchè mi interessa spiegare ai miei lettori solo quelli che sono i risvolti pratici, quindi se parli inglese beinissimo, puoi leggere lo studio, viceversa mi sa che ti toccherà fidarti.

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

Per prima cosa lo studio ci aiuta a sfatare un mito e cioè che la disfunzione erettile sia “una cosa da vecchi o anziani”.

Infatti lo studio fa un’analisi piuttosto logica del fatto che un anziano dovrebbe essere una persona over 65 e, ciononostante, a fini pratici, si è partiti dal considerare che per essere usciti da quella che è la fascia d’età in cui siamo sessualmente più potenti, dovremmo essere almeno 40enni.

E infatti se ci pensi c’è il mito della disfunzione erettile a 40 anni, mito nel senso che, molte persone che hanno difficoltà ad avere o mantenere l’erezione in quella fascia d’età, potrebbero pensare che sia una cosa naturale della vita quando non è esattamente così.

Infatti lo studio mostra che sempre più pazienti iniziano a lamentare problemi di disfunzione erettile a 20 anni.

Quindi… cosa ci dice lo studio in soldoni quando andiamo a vedere quali sono i problemi alla base della disfunzione erettile?

Le cause sono principlamente queste:

  • Metaboliche e Cardiovascolari
  • Disordini Endocrini
  • Condizioni Neurologiche
  • Comonente psichica
  • Componente relazionale

Ora, per quanto riguarda la componente relazionale penso che tu mi darai atto (e chiunque può averne prova dando un’occhiata alla pagina “cosa dicono di noi”) che, in questi anni, ho dato una grossa mano a moltissimi uomini a risolvere questo probelma e migliorare la loro vita relazionale in quanto non esiste una relazione davvero di successo che non sia accompagnata e coronata da una vita sessuali di coppia di successo.

Per quanto riguarda tutti gli altri punto ci troviamo di fronte, in soldoni, a problematiche fisiche e psicologiche.

Niente di nuovo sotto il sole in fondo.

Non a caso in molti parlalano della correlazione fra disfunzione erettile, alimentazione e stile di vita.

Quindi, la bella notizia è che modificando alimentazione, stile di vita, ed utilizzando tutta una serie di pratiche che hanno un effetto sulla psiche, i muscole della zona perinale e il corpo in generale possiamo sconfiggere la disunzione erettile in molti casi e mtigare di molto il problema in moltissimi altri.

Se la cosa ti interessa rimani conesso perchè sto creando un training molto approfondito sull’argomento proprio in questi giorni.

A presto,

Gio