Posizione del Missionario: 11 Consigli per Renderla Molto Meglio e 10 Varianti

Posizione del Missionario: 11 Consigli per Renderla Molto Meglio e 10 Varianti

Oggi parliamo della posizione sessuale più famosa che esista: la posizione del missionario.

E ora tu potresti iniziare chiedendoti…

“Ma cosa ho da imparare riguardo alla posizione del missionario?”

Il sesso non è mai una cosa semplice e anche qualcosa di apparentemente semplicissimo può nascondere in realtà una miriade di varianti e possibilità a cui tu non avresti mai pensato quindi questo articolo è adatto a te sia se sei un principiante e vuoi partire col piede giusto…

Ma anche se se un intermedio o avanzato…

Infatti credimi… Sul sesso non si finisce mai di imparare!

Oggi infatti vedremo:

  • Perché si chiama così
  • La spiegazione pratica
  • 7 varianti
  • Una tecnica segreta per stimolare il suo clitoride durante il missionario
  • 3 varianti per durare di più
  • 11 consigli per rendere questa posizione sessuale 100 volte meglio

Come vedi anche su qualcosa di apparentemente semplice abbiamo tanta carne al fuoco.

Prima di cominciare però voglio farti un regalo.

Si tratta di un Report Gratuito che ho preparato per te dove ti svelo 3 tecniche segrete per darle degli orgasmi pazzeschi.

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto? Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

Comincia da qui…

>> Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito

Bene… Cominciamo…

Posizione missionario: Perché si chiama così

La pura verità è che nessuno lo sa con precisione.

La credenza comune è che il sesso missionario prenda il suo nome dal fatto che i missionari Cristiani durante la colonizzazione incoraggiassero questa posizione nelle aree convertite.

Altri sostengono che il nome della missionaria sia stato creato per la prima volta da Alfred Kinsey in “Comportamenti sessuali nella specie umana”.

Altri ancora sostengono che il termine sia stato introdotto genericamente negli anni 50′ a seguito di tutta una serie di traduzioni erronee di testi storici.

Insomma dopo questa breve nota storica la pura verità è che non si conosce esattamente l’origine del missionario e… ad essere onesti… per i nostri scopi ci interessa poco.

Quindi bando alle ciance e buttiamoci sul pratico.

Posizione del missionario: Spiegazione pratica

Ho deciso di inserire questa parte nell’articolo pensando che molti di voi, se avete cercato…

Posizione del missionario

Su Google siate alle primissime armi.

E, senza che tu te ne debba vergognare, potresti essere lì a chiederti:

“ok ma la posizione del missionario come si fa?”

Bene. Tira un bel respiro di sollievo. Questa posizione… così come tutte le altre è davvero semplice da mettere in pratica quando sa come fare.

Infatti vedrai tu stesso che una volta entrato darci con i tuoi colpi è qualcosa di assolutamente semplice e naturale e fra poco riderai in merito alle paranoie che oggi ti stai facendo.

Quindi il mio consiglio è questo.

Se oggi sei alle primissime armi non ti perdere nel leggere tutto questo articolo…

“Ma come giò io avevo capito che questa posizione ha un sacco di varianti”

Si è vero.

Ma in questo momento tu non te ne devi preoccupare.

La parte sulle varianti è per gli utenti un po’ più esperti. Se tu sei alle primissime armi invece il mio consiglio è quello di diventare a tuo agio con questa posizione fatta nella maniera più semplice possibile.

Una volta che ti sarai reso conto che il sesso non è questo affare di stato puoi tornare sull’articolo e guardarti tutte le varianti possibili e immaginabili e scoprire tutti i consigli che ti permettono di rendere questa posizione sessuale più piacevole e piccante.

Ma se ora metti troppa carne al fuco nella tua testa rischi solo di sovraccaricarti di un carico di tensione emotiva di cui in questo momento non hai assolutamente bisogno.

Quindi se oggi tu sei alle prime armi te la riduco veramente ai primissimi termini.

La posizione del missionario consiste semplicemente in:

  • Entrarle dentro in maniera efficace
  • Fare avanti e indietro con i tuoi lombi

Semplice vero detta così?

Ora però potresti chiederti come fare a risolvere il primo punto.

Nessun problema. Ho creato un articolo apposta per te dove ti spiego come farlo nella maniera più semplice possibile. Lo trovi qui.

Bene… vista questa parte doverosa adesso possiamo passare ai consigli per persone un pochino più avanzate.

Posizione del missionario: 7 varianti

Qui andiamo ad analizzare un po’ di varianti più una tecnica segreta per rendere la posizione del missionario più piacevole tramite la stimolazione del suo clitoride.

Niente di complicato e niente scienza nucleare.

Si tratta di varianti che… vedrai… sono davvero semplici da applicare ma che ti permettono di aggiungere varietà al sesso fra di voi anche su una posizione semplicissima come quella del missionario.

Se è un po’ che mi segui sul sito sai benissimo quanto la varietà sia importante nel sesso.

Se invece questa cosa ti suona nuova e ti stai chiedendo perché la varietà rende il sesso migliore fra di voi Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito. Al suo interno parlo anche di questo.

Partiamo… tanto per capirci… dalla posizione classica che vedi qui sotto in figura…

posizione-del-missionari

La “particolarità” della posizione classica è quindi che qui entrambe le vostre gambe sono distese o coricate se preferisci.

Ora tutte le varianti che andiamo a vedere ci permettono di entrarle dentro con angolazione leggermente diverse.

La differenza non è enorme ma, come sai…

  • Ti aiutano ad aggiungere varietà
  • E a seconda dell’angolazione strofinarti maggiormente sul clitoride durante i tuoi colpi
  • Lavorare di più il Punto G
  • O il Deep Spot

angolo-retto

In questa variante la tua penetrazione e più profonda quindi è più semplice stimolare il suo Deep Spot (anche se non è la posizione ideale per farlo come vedremo quindi devi andare molto in profondità nei tuoi colpi se vuoi farlo) e il fatto che vi sfreghiate molto da qui crea sensazioni piacevoli nella zona del clitoride.

come-si-fa-l-amore-posizioni

Qui come vedi la posizione delle sue gambe aiuta a creare un maggior sfregamento fra i vostri corpi e, come sai, questo ti aiuta a stimolare con più semplicità il suo clitoride durante i tuoi colpi.

missionario-posizione-foto

Qui otteniamo lo stesso effetto aumentando ancora un po’ lo sfregamento fra di voi grazie alla “morsa” che lei applica su di te con le sue gambe. Questa posizione fra l’altro ti da una piccola mano a penetrarla più in profondità.

E se senti che la frizione inizia a farsi troppo intensa potete cambiare verso questa variante.

posizione-missionario-foto

Come vedi qui, il fatto che lei ti “stringa” solo con una gamba invece di due ha un duplice beneficio.

Primo. Diminuisce la frizione perché non sei più all’interno della doppia presa delle sue gambe.

Secondo. La sua patata è più aperta e questo ti da tempo di riprenderti se stai per venire.

Si tratta semplicemente di piccoli accorgimenti come vedi ma a volte piccoli dettagli fanno la differenza.

E ora andiamo a vedere due posizioni che ti permettono una penetrazione maggiormente profonda e che quindi ti aiuteranno a colpire il suo Deep Spot.

la-posizione-della-missionaria

missionario-kamasutra

Come vedi queste due posizioni (puoi partire dalla prima per passare alla seconda) sono molto utili per penetrarla in maniera più profonda e andare e creare maggior sfregamento sul suo clitoride.

E se tu sei stato attento finora potresti giustamente chiederti?

“E il punto g come lo stimolo durante queste posizioni?”

Molto semplice. Stimolare il punto G durante il sesso è semplicemente un segreto di angolazione dei tuoi colpi.

Infatti quello che noi uomini facciamo istintivamente è dare dei colpi dritti.

Quando invece vuoi andare a colpire il punto G devi indirizzare i tuoi colpi verso il muro frontale della sua vagina.

Cerchiamo di capire meglio cosa significa.

posizione-del-missionario

Come vedi da questo schizzo noi uomini durante i nostri colpi tendiamo ad andare in profondità.

Quello che invece tu vuoi fare per colpire il suo punto G è indirizzare i tuoi colpi verso l’alto (verso l’osso pubico tanto per capirci).

Ne risulteranno dei colpi meno profondi che:

  • Ti aiuteranno a durare di più
  • Saranno al tempo stesso molto piacevoli per lei

E ora come ti avevo promesso ecco …

Una tecnica segreta per stimolare il suo clitoride durante il missionario

Anche qui il segreto sta nell’angolazione.

Abbiamo visto che infatti gli uomini istintivamente danno colpi dritti.

Quello che tu vuoi fare qui è compiere uno sforzo conscio per muovere il tuo corpo verso il basso e verso l’alto durante i tuoi colpi come se volessi andare a colpire il suo clitoride con la tua zona pubica ad ogni colpo.

Divertimento garantito per lei.

3 varianti del missionario per durare di più

Partiamo da una premessa.

Le posizioni non sono mai la soluzione definitiva per durare di più ma solo una piccola panacea per durare di più intanto che ti alleni a durare come un vero e proprio stallone.

Proprio a questo scopo ho creato un altro Report Gratuito che ti insegna un metodo pratico per durare quanto vuoi tu.

Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito

Ed ora andiamo a vedere le posizioni intanto che ti alleni.

1. Colpi circolari

Dalle dei colpi “circolari” muovendo principalmente i tuoi glutei invece dei tuoi lombi.

Questo ti permette di sottoporre il tuo glande (la tua parte più sensibile ad una stimolazione inferiore) e i movimenti circolari la fanno godere un sacco perché ti sfreghi contro il suo clitoride.

2. Con 2 cuscini sotto la schiena

Mettile due cuscini sotto la schiena e fai riposare il suo sedere sulle tue gambe.

Lei potrà anche sostenersi coi suoi piedi appoggiati al letto.

Questo piccolo accorgimento:

  • Cambia l’angolo di penetrazione
  • Ti fa fare meno fatica
  • E diminuisce la tua tensione muscolare.

Rendendo in generale la tua durata maggiore.

3. Mettile un cuscino sotto al culo e penetrala

Qui il titolo dice quasi tutto.

Dopo aver fatto questa operazione quello che tu vuoi fare però è trovare la variante che ti crea meno problemi.

Prova a:

  • Spingere le sue gambe contro il suo petto
  • Unirle
  • Unirle e spingerle verso l’alto
  • Divaricarle

Insomma si tratta di provare le varie combinazioni possibili e vedere con quali ti trovi meglio.

Posizione del missionario: 11 consigli per renderla 100 volte meglio

1. Alzala

Alzarla con un cuscino come abbiamo visto ti permette anche di rendere, fra le altre cose, il sesso più vario

2. Stringi le sue gambe

Questa piccola strategia ti permette di applicare maggior pressione sul clitoride

3. Fatti abbracciare

Questo creerà maggior connessione fra i vostri corpi e in generale un maggior senso di intimità

4. Fatti aiutare a controllare il ritmo

Fatti afferrare ai fianchi in modo che lei possa aiutarti a tenere il ritmo che più le piace

5. Raddoppia la stimolazione

Puoi raddoppiare la stimolazione masturbandole il clitoride a mano o con un vibratore.

6. Mantieni un forte eye contact

Questa è una posizione romantica per eccellenza quindi sfrutta questa caratteristica per renderla più intima con un forte contatto oculare.

7. Bendala

Nonostante quanto appena detto ogni tanto quella di bendarla può essere una bella strategia per farla concentrare maggiormente sulle sensazioni del suo corpo.

8. Baciala di più

Molti uomini dopo un po’ se ne dimenticano ma questo è molto importante.

9. Sculacciala

Qui chiaramente puoi sculacciarle solo il fianco ma l’effetto psicologico sarà lo stesso.

10. Sussurrale nell’orecchio

Questa posizione è perfetta per cose di questo tipo. Ricordati che loro sono creature più verbali di noi a letto.

11. Falla venire prima della penetrazione

Ultimo ma non meno importante. Se è un po’ che mi segui sul sito sai che la devi far venire prima della penetrazione vera e propria perché loro sono multi orgasmiche.

Ma come dicevano i latini… repetita iuvant.

Bene… come al solito ai finito di leggere questo articolo e ora sai come performare la posizione missionaria meglio di qualsiasi altro uomo.

Per oggi e tutto e come al solito ricorda…

Falla bagnare prima in testa e poi nel corpo,

Giò