Come Far Squirtare una Donna: Tutto Quello che Devi Sapere per Farla Eiaculare

Come Far Squirtare una Donna: Tutto Quello che Devi Sapere per Farla Eiaculare

Nell’articolo di oggi parliamo di come far venire una donna in una delle maniere più intense che lei possa immaginare. Imparando questa nuova abilità saprai davvero come farle vedere il paradiso, e farai sembrare gli altri uomini dei quattordicenni arrapati e ancora vergini al tuo confronto.

Infatti oggi parliamo di Squirting, l’eiaculazione al femminile.

Quando si parla di eiaculazione nella donna lo Squirting è come la bomba atomica nell’arsenale di un Dio del Sesso…

Ma… visto che già vi immagino scalpitanti con domande del tipo:

“Hey Hey… frena… squirtare cosa vuol dire?”

O

“Cosa significa squirtare? Io non parlo inglese. Parla come mangi”

Lo squirting è una vera e propria eiaculazione femminile a spruzzo.  Cioè si tratta di una vera e propria donna che schizza durante l’orgasmo, un po’ come accade a noi uomini tanto per farti capire.

Infatti in inglese la parola “squirt” significa appunto schizzare o spruzzare.

Quindi leggendo questo articolo scopri le tecniche per far eiaculare (squirtare) la tua donna.

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto? Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

Infatti oggi vedremo:

  • Se l’eiaculazione femminile esiste davvero o è solo una trovata
  • La differenza fra porno e realtà nello squirting
  • Come avviene l’eiaculazione femminile
  • Come stimolare l’eiaculazione femminile
  • Come affrontare l’argomento con lei
  • Esercizi di Kegel
  • Che cos’ è in realtà lo squirting o eiaculazione femminile (a differenza di quello che potrebbe dirti qualche dottore)
  • Come fare eiaculare una donna nella pratica
  • La risposta alla domanda se è possibile far squirtare qualsiasi donna
  • Come renderla abbastanza rilassata per farla squirtare
  • Parlarle sporco e squirting
  • Perché curare le tue unghie
  • Il movimento da eseguire e la velocità di esecuzione
  • Le domande più comuni relative allo squirting
  • E infine una “brutta” notizia

Una precisazione: se sei appena arrivato su questo sito hai sicuramente trovato uno degli articoli più interessanti MA questa è una tecnica avanzata. Quindi se questo è il tuo caso ti consiglio di partire dall’imparare come fare venire le donne “in maniera normale” prima.

Ho scritto un articolo in merito. Ti lascio il link subito qui in basso:

Tecniche per far venire le donne.

E, sempre se sei nuovo (o semplicemente devi ancora scaricarlo), voglio farti un regalo che ti piacerà moltissimo.

Infatti ho scritto un Report Gratuito che ti mostrerà 3 tecniche sessuali che non conosci per darle degli orgasmi come non ha mai provato prima.

Scopri tutto scaricando il Report Gratuito: “3 Tecniche Sessuali per Darle Orgasmi Pazzeschi“.

>> Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito

Bene… cominciamo…

Ma… Davvero esiste l’eiaculazione femminile?

Dopo la mia introduzione potresti sta pensando in maniera lecita:

“Fico. Ma questa roba esiste davvero e si può fare davvero? Io di donne che vengono a spruzzo non ne ho mai sentito parlare”

La risposta è SI. Le donne che eiaculano sono una realtà e non una leggenda come gli Hobbit, i nani e gli unicorni :-).  Ho scritto un articolo in merito all’eiaculazione femminile che, a differenza degli articoli che trovi di solito sul sito, è un articolo tecnico dove ti riporto diversi studi scientifici, fra cui fra l’altro appunto uno sul fenomeno dello squirting. Lo trovi qui. MA…

Poi torna subito qui perché oggi vediamo quello che ti interessa davvero, cioè come far eiaculare le donne nella pratica.

Cosa è lo squirting: differenza fra realtà e film porno

Lo squirting, anche detto eiaculazione femminile, è quel tipo di orgasmo a spruzzo in cui la donna non eiacula dalla vagina ma dall’uretra.

Non si tratta di urina ed è qualcosa di completamente diverso da quello che puoi aver visto nei porno. Infatti nei porno la vedi schizzare come una fontana.

 

Cioè, letteralmente,  nei porno sembra di vedere un vero e proprio getto a idrante mentre, nel caso della realtà, l’ entità della sua eiaculazione è minore.

O meglio… per essere precisi… Secondo alcuni studi la quantità di liquido emesso nello squirting apparentemente potrebbe arrivare fino ad un litro MA il fatto di trovarti di fronte ad un eiaculazione del genere è tanto improbabile quanto per lei trovarsi un “sosia dalla vita in giù” di Rocco Siffredi.

Cioè se non vedi “una cascata del Niagara che fluisce all’incontrario” non sei tu che stai sbagliando qualcosa ma sono loro che barano ;-).

Infatti in alcuni porno non vedi altro che un effetto scenico che le fa uscire del liquido dalla vagina. Ora non voglio dire con questo che in nessun porno si vedono donne squirtare realmente. Ti sto lo dicendo che nella maggior parte è un effetto creato ad arte che rischia solo di confonderti le idee.

Come avviene l’eiaculazione femminile

Lo squirting o eiaculazione femminile è una delle più potenti, se non la più potente forma di orgasmo che una ragazza o una donna potrà mai sperimentare nella sua vita durante il sesso.

Ma come avviene l’eaiculazione femminile?

Il liquido che lei “spruzza” è simile al fluido prostatico maschile ed è per questo che i dottori parlano, a titolo esemplificativo, di prostata femminile. Infatti lo scopo è praticamente lo stesso della controparte maschile.

In realtà, te lo devo dire per precisione (anche se a fini pratici non ci interessa) parlare di prostata femminile è scorretto.

Infatti lei squirta tramite la ghiandola di Skene. Tanto per farti capire di cosa stiamo parlando ti mostro un immagine qui in basso.

eiaculazione femminile

Una nota: io ti ho mostrato questa immagine per completezza dell’articolo ma NON ti serve andare ad individuarla per motivi pratici.

Come vediamo fra poco nell’articolo lei ha bisogno di rilassarsi completamente per essere in grado di squirtare. E… scannerizzarle la figa manco stesse passando attraverso i Raggi-X all’aeroporto non è certo il modo migliore per far entrare le donne in uno stato di rilassatezza.

Ok… fatte queste precisazioni andiamo a vedere…

Come stimolare l’eiaculazione femminile

Lo squirting deriva dalla stimolazione del punto-G ma anche del Deep Spot. In ogni caso è più comune far squirtare una donna con la stimolazione del punto-G.

Molte donne hanno la sensazione come di dover urinare e quindi stringono i loro muscoli pelvici al momento dell’orgasmo perché sentono che se non lo fanno finiscono per urinare.

Cioè è un po’ come la sensazione di dover andare in bagno a pisciare mentre stanno avendo un orgasmo.  Questo significa che la tua potenziale partner che vuoi fare squirtare molto probabilmente dovrà abituarsi a questa sensazione perché il processo dello squirting va a coinvolgere anche la vescica.

E questo fra l’altro è il motivo per cui molte donne dopo aver fatto sesso devono andare in bagno.

Se questo succede significa che l’hai portata molto vicino a eiaculare ma lei, senza sapere cosa stava facendo, ha “tenuto il suo orgasmo dentro” invece di permettergli di uscire.

Quindi per eiaculare lei ha bisogno di “spingere” quasi come se dovesse urinare durante l’orgasmo.  La sensazione è davvero molto simile ma la realtà è che i muscoli dello sfintere chiudono la vescica e quindi lei non deve realmente urinare ma, la sensazione è così simile, che lei non riesce a riconoscerla.  Questo comporta che lei sarà veramente preoccupata di “lasciar andare” e questo porta i suoi muscoli in tensione.

Questo in parole povere significa che lei avrà un orgasmo ma non sarà così potente come se lei lo “lasciasse andare”.

Ora come puoi immaginare da quanto ti ho detto sopra, imparare come provocare l’eiaculazione femminile non è una delle cose più semplici proprio perché in questo caso il successo di questa “operazione”, non dipende solo da te ma hai anche bisogno di collaborazione da parte sua.

Questo per lo meno quando non hai ancora eseguito questo processo tante volte e sei ancora alle prime armi.

Una volta che padroneggi quest’arte vedrai che non ci saranno più problemi.

Quindi… visto quanto detto, andiamo a vedere…

Come affrontare l’argomento squirting con lei?

Il primo consiglio che mi sento di darti è quello di non parlargliene affatto.

Infatti dalla breve descrizione di questo fenomeno che ti ho dato sopra avrai capito che farla squirtare è un processo che richiede la sua “collaborazione”, più o meno consapevole che sia.

Ora questo “più o meno consapevole che sia” fa un mondo di differenza perché alcune donne potrebbero essere in grado di squirtare senza bisogno che le “addestri” a farlo, cioè gli spieghi tutto quello che riguarda questo processo.

Nel caso lei sia in grado di squirtare senza sapere cosa sta succedendo la cosa migliore da fare è semplicemente provare a fare quello che leggi in questo articolo senza parlargliene.

Devi considerare che stai andando a “lavorare” una zona (l’interno della sua patata) in cui lei è abituata ad essere masturbata.

Cioè tanto per dirla semplice non le stai andando a mettere un dito in culo con lei che potrebbe dire:

“Hey… cosa succede qui?”

E quindi in realtà la stai andando a stimolare solo in maniera un po’ diversa.

Ti dico questo perché se lei non ha mai squirtato potrebbe essere un po’ “spaventata” o semplicemente tesa all’idea e quindi “tenersi dentro” l’orgasmo quando magari, in realtà, non ci sarebbe nessun bisogno di dirglielo e lei si ritroverà solo alla fine con una bella sorpresa senza sapere cosa sta succedendo nel mentre.

Quella che devi realizzare è che TU ora stai imparando come far spruzzare una donna ma lei potrebbe anche essere del tutto non consapevole di questa possibilità.

Questo potrebbe portare alcune donne a razionalizzare troppo quello che sta succedendo e renderle maggiormente tese, fargli razionalizzare troppo uscendo dal momento, e in generale provare troppo intensamente a squirtare producendo l’effetto esattamente contrario.

Quindi come primo step prova a farla squirtare facendole una bella sorpresa.

Se questo non accade, cioè se lei non è in grado di squirtare “da sola” solamente grazie alle tecniche che impari in questo articolo, allora puoi parlargliene.

In ogni caso non farne mai un affare di stato. E’ un qualcosa che deve essere estremamente sensuale e quindi non devi trasformalo in qualcosa di diverso dando troppo peso alla cosa.

Quindi la cosa più semplice da fare è chiederle direttamente se sente mai la sensazione di dover urinare quando si avvicina all’orgasmo e spiegarle che in realtà la sente semplicemente perché sta trattenendo la sua eiaculazione e la prossima volta deve solo “spingerla fuori”.

C’è la possibilità che lei all’inizio pensi semplicemente che hai dato di matto o ti sei fumato qualcosa di strano, ma quello che tu devi fare è semplicemente spiegarle che è perfettamente normale per una donna eiaculare e che per farlo, deve semplicemente “spingere” e “lasciare andare”.

Quindi devi semplicemente incoraggiarla a spingere fuori quasi come se stesse urinando e spiegale che non sarà urina ma il suo orgasmo.

Per superare la paura che si tratti di urina falla andare in bagno prima di fare sesso con lei così che la sua vescica sia vuota. Ormai le avrai già parlato dell’eiaculazione femminile e quindi sei pronto a dirle che la prossima volta vuoi che lei “spinga fuori”. Dille quanto sarà fantastico per lei e quanto ti arraperà se lei semplicemente “spinge e lascia andare” e bagna completamente il letto.

E se lei è proprio preoccupata di fare un disastro semplicemente munisciti di asciugamani o portala nella doccia o nella vasca.

Quando lei è sul punto incoraggiala a spingere fuori. Vedrai che ti ringrazierà infatti la sensazione è talmente forte che tutto il suo corpo inizierà a tremare. Si tratta di una vera e propria esplosione.

La sensazione è così forte che, in alcuni casi e se non l’ha mai provata, potrebbe anche mettersi a piangere.

Si tratta di un orgasmo che è davvero simile dal punto di vista “meccanico” a quello maschile. La differenza però sta nel fatto che noi uomini dopo l’orgasmo abbiamo un periodo refrattario in cui dobbiamo fermarci prima di poter riprendere a “darci dentro”.

Lei in quanto donna non ha questo tipo di problema e quindi può continuare a venire ancora e ancora.

In alcuni casi MOLTO rari lei invece potrebbe già sapere come si fa a venire a spruzzo. In questo caso è ancora meglio. Avrai vita più facile. E questo non toglie nulla alla sensazione che lei andrà a provare. Infatti il fatto che lei sappia come eiaculare in questa maniera non cambia il fatto che:

Gli uomini la fuori non sanno come far schizzare una donna quindi lei avrà provato questa sensazione con pochissimi partners (realisticamente uno solo, se le è successo).

Lo squirting quindi, come avrai capito, riguarda semplicemente il controllo dei muscoli ed ora andiamo a vedere un esercizio che lei può fare per questo scopo.

Esercizi di Kegel per lo squirting

Quello che lei deve imparare a fare è stringere i suoi muscoli pelvici in modo da avere maggior controllo sullo squirting e orgasmi più potenti in generale.

Il tuo compito è quello di spiegarle di cosa si tratta e perché fare questi esercizi.

Uno degli esercizi migliori e che non richiede alcun investimento di tempo è semplicemente quello di fermarsi mentre sta urinando, trattenere, e poi lasciare andare ancora.

Un altro esercizio invece consiste nel contrarre i muscoli che lei usa per urinare e rilasciarli. 3 secondi in tensione e 3 secondi di rilassamento. In questo esercizio deve ripetere questo movimento 10 volte. Come vedi anche in questo caso l’esercizio richiede solo un po’ di buona volontà. Puoi farlo in qualsiasi momento, anche durante una giornata in ufficio.

Quest’ ultimo esercizio va ripetuto 3 volte al giorno e pian piano deve aumentare l’intensità. Questo significa che partirà da 3 secondi per poi aumentare a 4,5,6… fino ad arrivare a 10 in modo da rendere i muscoli pelvici veramente forti.

Un terzo esercizio consiste nel avere contrazioni di un secondo per 15 volte. Il mio consiglio è quello di alternare tutti questi esercizi. E’ un po’ come quando si va in palestra e si vuole esporre il muscolo a stimoli differenti per farlo crescere in sostanza.

Ora devo farti una precisazione molto importante visto che ti ho parlato di questi esercizi: tu che stai imparando come farla eiaculare potresti essere così eccitato all’idea di imparare questa nuova skill da spingere troppo la ragazza in questione.

Questo per dirti che questi esercizi non devono diventare un qualcosa da fare come l’andare in palestra ma devi dare a tutta questa cosa un connotato romantico spiegandole quanto ti farà impazzire lei che squirta per te o come renderà più intenso fare l’amore fra di voi.

Bene… a questo punto ti ho dato un po’ di premesse che mi sembrava fondamentale trattare in merito all’argomento.

Ora ci buttiamo più sulla parte pratica e cioè…

Eiaculazione femminile: consigli e segreti per far eiaculare e spruzzare praticamente qualsiasi donna

Come sai farla squirtare è “un’operazione” che richiede anche la sua collaborazione ma… se impari a stimolarla in maniera corretta è possibile fare squirtare o, se preferisci eiaculare anche donne che non sanno esattamente cosa stanno facendo, nonostante la loro “collaborazione” chiaramente aiuta.

Qui voglio essere chiaro con te. Questa non è una cosa che impari a fare semplicemente leggendo questo articolo. O meglio… in questo articolo vado a spiegarti esattamente cosa fare ma, imparare a replicarlo con regolarità richiede pratica da parte tua.

Che… diciamocela tutta… non è poi questo gran lavoraccio 🙂 ma quello che ti sto dicendo è che dovrai imparare e assorbire quello di cui ti parlo in questo articolo, metterlo in pratica e, una volta che riesci a farlo la prima volta, continuare le volte successive cercando di replicare quello che hai fatto quando hai avuto successo.

E se stai pensando:

“Che palle quindi non è una pillola magica che mi leggo questo articolo e ho dato?”

No non lo è ma… primo, nella vita non esistono pillole magiche. Secondo, come sai su questo sito non ti racconto “porcate” tanto per farti esaltare ma che poi non ritrovano un confronto nella realtà. E terzo… fidati di me… questa abilità vale il tuo “investimento” in termini di tempo e pratica perché quando sei in grado di fare squirtare le donne la tua vita cambia completamente.

Un po’ perché quelle che fai squirtare ti vedono come qualcuno che non gli capiterà mai di ritrovare e un po’ perché per la maggior parte di loro è un’esperienza talmente esaltante che molte di loro ne parlano alle amiche… ed è inutile che ti stia a spiegare cosa succede dopo vero? 😉

Ma prima fammi fare un’altra precisazione e cioè….

Che cos’è in realtà lo squirting o eiaculazione femminile (a differenza di quello che potrebbe dirti qualche dottore)

So che vorreste subito imparare come far squirtare la vostra donna MA qui devo fare una premessa importante.

Questo perché su questo argomento ci sono tante interpretazioni. Se vai da un dottore infatti quasi sicuramente lui ti dirà che si tratta per lo più di urina.

Ti faccio questa precisazione importante perché potresti sentir dire in giro che si tratta solo di urina e, scoraggiato, non dedicare il giusto impegno ad imparare questa importantissima skill che cambia completamente la tua e la sua vita sotto le coperte.

Come ti ho detto, riguardo alla composizione dello squirting, stiamo parlando di “interpretazioni” MA per quanto mi riguarda, e per quanto riguarda tutti gli uomini hanno fatto squirtare le loro donne, l’idea in merito è un po’ diversa rispetto ai dottoroni che ne hanno solo letto su un libro un po’ troppo datato (infatti nuovi studi scartano l’idea che lo squirting sia urina. Se vuoi approfondire ho scritto un articolo in merito. Lo trovi qui.)

Infatti quando ti ritrovi “a contatto” con la sua “squirtata” puoi verificare tu stesso che si tratta di qualcosa di decisamente più dolce e denso dell’urina e questa non è solo la mia esperienza ma quella riportata da diversi altri uomini che sono riusciti a far squirtare le loro donne.

Ti dico tutto questo solo perché l’argomento squirting… da spazio a diverse “interpretazioni” e fraintendimenti, e su questo sito volevo darti una visione che fosse il più imparziale possibile di modo  che un giorno tu non mi venga a dire fra i commenti:

“Ah ma il dottore mi ha detto che è solo una pisciata nella pratica”

Quello che ti dico è diverso e cioè che:

  • I dottori ti parlano di quello che hanno studiato su un libro
  • Cioè non lo hanno testato sul campo
  • Che lo studio a cui si riferiscono è estremamente (troppo) datato e riguarda solo 7 donne (come sai a Medicina ci mettono un po’ ad aggiornare i loro manuali)
  • Che comunque lo studio dimostra che le 7 donne in questione avevano anche eiaculato
  • E che l’idea di chi fa squirtare le donne “sul campo” è diversa.

Detto questo… come che sia ti posso assicurare che per lei lo squirting è l’eiaculazione più intensa che lei possa provare e, in ogni caso, ti invito a provare e testare tu stesso e farti una tua opinione in merito.

Quindi… chiarito che su questo argomento c’è un sacco di spazio per le interpretazioni, torniamo a vedere…

Come far eiaculare una donna nella pratica

C’è una zona nella sua vagina che si chiama spugna uretrale e si trova sulla parete superiore della sua vagina. Si tratta di un “tessuto” che è veramente molto simile ad una spugna, per lo meno per quanto riguarda la tua sensazione al tatto.

Ora per dirtela in maniera veramente striminzita ma facile da capire… i fluidi che le rendono la vagina bagnata passano attraverso questo spugna. Questo significa che manipolare questa spugna ad un alta velocità permette a questi fluidi di essere rilasciati e appunto, schizzare fuori.

Ora il volume di questo spruzzo dipende dalla donna. E a volte si tratta di uno spruzzo, altre volte semplicemente questo liquido “cola via”. Ma, come che sia a seconda della donna questo non toglie nulla al fatto che stiamo comunque parlando di una delle sensazioni più forti che lei andrà mai a provare durante il sesso (e che probabilmente non ha ancora mai provato nel corso degli anni.

Ora però se hai letto bene l’articolo fino ad ora potresti avere una domanda lecita e cioè:

“Scusa non ho capito… all’inizio mi hai parlato di punto-G e ora mi tiri fuori la spugna uretrale? Sono confuso”

Se hai pensato una cosa del genere la tua è una domanda intelligente e lecita. Il fatto è semplicemente che qui sto andando un po’ più in profondità per farti capire.

Ora, non voglio starti a confondere troppo le idee ma queste cose le devi sapere, il suo punto-G si trova sopra la spugna uretrale e quindi stiamo parlando di una zona che va dai 3 ai 5 centimetri all’interno della sua vagina.

Ti ho già mostrato questa foto in un altro articolo ma te la faccio rivedere in quanto potresti pensare che questa zona si trova più distante di quanto in realtà non sia nella pratica.

come farla squirtare

Bene… ora con questa immagine dovresti avere un po’ più di chiarezza.

Quindi ora vado a rispondere ad una domanda che molto probabilmente tu hai in testa e cioè:

“Ma è possibile arrivare a far squirtare qualsiasi donna?”

La mia risposta è si. Se fai tutto quello che ti dico in maniera corretta e impari a ripeterlo… cioè non speri solo che ti vada “di culo” perché hai capito più o meno dove mettere le mani la risposta a questa domanda è si.

Tutte le donne possono eiaculare!

Cioè quando impari come far eiaculare una donna nella maniera corretta puoi “divertirti” a far squirtare ogni donna che trovi e poi… in gran parte dei casi… buon divertimento con le amiche che ti scrivono su Whatsapp o ti aggiungono su Facebook. Quindi l’unico “svantaggio” di questa tecnica è che probabilmente  la tua vita privata ne risentirà un po’ ;-)…

Ricorda però che ogni donna è “costruita” anatomicamente per squirtare ma, se non si sente in una situazione abbastanza confortevole con te, non accadrà.

Cioè fisicamente ogni donna può squirtare ma se lei non è rilassata, cioè se non lavori anche sulla sua parte emozionale (tanto per spronare un altro cavallo di battaglia di questo sito :-)) semplicemente… è un’altra storia.

In più se lei “vuole” tenersi dentro l’orgasmo questo andrà a prevenire il fatto che lei squirti davvero. Per questo è importante che, se non riesce a squirtare “da sola”, lei sappia cosa sta succedendo e cioè che sentirà una sensazione un po’ strana come se dovesse andare in bagno e si senta rilassata abbastanza per “lasciarsi” squirtare.

Quindi… ti sottolineo ancora questo aspetto fondamentale di modo che ci capiamo per bene…

Ogni donna può squirtare ma non ogni donna si può rilassare abbastanza per squirtare!

Quindi ora andiamo a trattare un altro punto che definire fondamentale è davvero poco quindi andiamo a vedere…

Come renderla abbastanza rilassata per farla squirtare

La prima cosa che devi ricordarti è che…

I preliminari sono la chiave!

Sono una delle cose più importanti che puoi fare durante il sesso. Su questo sito ne ho già parlato più volte del perché e della loro importanza e quindi non te la faccio troppo lunga qui MA il punto è che quando si tratta di farla squirtare… i preliminari devi considerarli come un vero e proprio TOOL per raggiungere l’obiettivo.

E mi scuserai se la parola “tool” toglie romanticismo alla cosa ma semplicemente così stanno le cose.

Inoltre rendi il suo corpo confortevole con un massaggio con olii aromatici e andando a stimolare le sue zone erogene come impari a fare su questo sito. Tocca e accarezza tutto il suo corpo piano piano e stimolale il clitoride. Non fare niente di fretta.

Non ti dimenticare poi di costruire la sua tensione sessuale piano piano. Devi considerare che la stimolazione che devi andare a creare per farla squirtare è molto intensa. Questo in parole povere vuol dire che se tu, tronfio che hai letto questo articolo, vuoi “partire subito in quarta” andrai semplicemente a spegnere il suo desiderio.

Ora però tu potresti starti chiedendo…

“Ok ma quindi come faccio a sapere quando lei è pronta?”

La risposta semplicemente è che quando è bagnata è pronta. Ora…. NON prendere questa mia ultima frase come una scusa per fare le cose di corsa ma così stanno le cose.

Se è bagnata… è pronta!

Ma al contrario se provi a farla squirtare “a freddo” sarà solo controproducente.

Invece se ei è già bagnata vuol dire che lei sta già “espellendo” quei fluidi che tu vuoi semplicemente farle espellere in maggior quantità.

Come sai deve essere pronta anche a livello mentale essendo rilassata perché, specie se non ha mai squirtato, andrà a sentire una sensazione particolarmente intensa per cui potrebbe sentirsi un po’ “spaventata” in quanto potrebbe sentirsi come se stesse perdendo il controllo.

Inoltre, come sai, potrebbe sentirsi come se dovesse andare in bagno. Questo non è il caso ma, visto da dove arriva il suo orgasmo, questa è la sensazione che andrà a sentire.

Quindi rilassala in modo che non ci pensi troppo sopra.

Quello che vuoi fare inoltre è avere un contatto oculare veramente forte con lei in modo da aumentare il senso di intimità così che la tua mano diventa, per così dire… solo qualcosa di “secondario”.

Sempre a questo scopo continua a baciarla perché il bacio è una delle cose che crea più intimità che ci sia.

Tirale dolcemente i capelli e….

Questa è una cosa più avanzata e che non va bene con tutte le donne (dipende dalla donna in questione e dal grado di intimità e fiducia che hai con lei) quindi implementala nel tuo “armamentario” solo quando sei sicuro di come stai facendo tutto il resto e solo con le partners giuste ma…. Quando si tratta di farla squirtare anche “strozzarla” (dolcemente mi raccomando, non la vuoi mandare all’ospedale quindi se fai il pirla non mi prendo responsabilità) è consentito.

Quando “soffochi” una ragazza nella maniera corretta e, mi ripeto ancora una volta a scanso di equivoci…

  1. Dipende dalla ragazza
  2. NON fare il coglione

Dicevo quando la “soffochi” nella maniera corretta provochi una reazione “laggiù”. Infatti la sua vagina si stringe e questo eventualmente va a rendere il suo orgasmo ancora più intenso.

Gioca con tutti e 5 i suoi sensi come impari a fare in altri articoli su questo sito e parlale sporco.

Ognuna di queste piccole cose contribuisce a “rendere il finale più emozionante per lei”.

Andiamo adesso a vedere alcune precisazioni…

Parlarle sporco e squirting

Devi renderti conto che le donne, anche se non lo danno a vedere, si sentono molto insicure riguardo alla loro patata. Questo in parole povere significa che si preoccupano del loro odore, di quello che esce fuori, ecc.

Questo vuol dire che in questo caso, cioè in una situazione che per lei è particolare, vuoi rassicurarla dicendole quanto è soffice la vagina, quanto è dolce il suo sapore e quanto è calda e stretta.

Questo la farà sentire più sexy… il che vuol dire che si sentirà più rilassata e di conseguenza finisce ad eccitarsi di più.

Perché curare le tue unghie per farla squirtare

In altri articoli ti ho già parlato a lungo dell’importanza della tua “manicure” specie quando si tratta di iniziarla al sesso anale.

Sebbene quella di avere unghie corte e assolutamente curate sia una necessità anche quando la masturbi normalmente, questo aspetto diventa ancora più importante quando vuoi farla squirtare. Questo perché la esponi ad una stimolazione più intensa e veloce del solito e questo significa che non vuoi rischiare di rovinare tutto solo perché le fai male a causa delle tue unghiacce lunghe :-).

Ok ora che abbiamo visto tutte queste cose andiamo a vedere, come promesso…

Come farla squirtare tecnicamente

Come prima cosa andiamo a vedere cosa non fare. Infatti alcune ragazze mi hanno riferito che akcuni ragazzi, che probabimente hanno provato a leggere qualcosa da qualche parte in merito all’argomento o hanno trovato informazioni spazzatura in giro, fanno una cosa che io ti sconsiglio di fare e ora andiamo a vedere il perché.

Infatti a quanto pare alcuni uomini, così mi è stato riportato da alcune mie partner, mentre la masturbano provano a spingere sul suo addome con la mano libera perché, immagino abbiano letto o sentito da qualche parte, che così facendo avvicinerebbero la spugna uretrale verso il dito o le dita con cui la stanno masturbando.

Ora il fatto di fare pressione sull’addome con la tua mano libera non è sempre sbagliato. Una delle mie partner in particolare per esempio impazziva quando usavo questa tecnica, specie quando la penetravo MA questa non è una tecnica da usarsi quando provi a farla squirtare quindi non voglio confonderti le idee.

Comunque sia il fatto è che se tu provi ad applicare pressione con la mano sul suo addome, stai letteralmente applicando pressione in una zona diversa da dove il suo orgasmo esce fuori. Quindi non farlo.

Puoi eventualmente appoggiare la tua mano sul suo addome ma semplicemente per “riposarla” e perché è semplice. Mentre, a quanto mi è stato riportato, molti ragazzi applicano letteralmente pressione con la mano libera. NO. Non si fa.

Bene… fatta questa precisazione andiamo a vedere…

Cosa fare esattamente per farla squirtare: il movimento da eseguire

Partiamo dalla fase di “preparazione” alla tecnica che ti sto per mostrare. Per prima cosa lubrifica la tua mano e assicurati che lei sia bagnata per bene.

Questo vuol dire che devi iniziare a massaggiarle prima tutta la patata per poi concentrarti sullo stimolarle il clitoride.

Fatta questa prima operazione che ormai dovresti conoscere molto bene se mi segui sul sito puoi passare ad applicare questa tecnica che ti sto per spiegare.

Puoi farla squirtare con un solo dito in teoria ma ti suggerisco di usarne due perché rende questa “operazione” più semplice. Ti sto parlando, per essere precisi, del dito medio e anulare.

Allo stesso tempo tieni tesi il dito indice e mignolo perché, rimanendo “al di fuori” ti servono per dare stabilità alla mano.

Quindi vai col medio e l’anulare verso la spugna uretrale che, come sai, è la parte che vuoi andare a manipolare. Posiziona la tua mano come vedi nella figura qui in basso.

come farla eiaculare

E a questo punto fai due semplici operazioni:

  • Muovi la tua mano verso il basso e verso l’alto
  • Fai il movimento del “vieni micino” col medio e l’anulare

Si tratta quindi di una combinazione di questi due movimenti come all’unisono.

E, come hai già visto nella figura, le tue dita devono entrare per circa 3-5 centimetri dentro di lei e “puntare” verso l’alto. In pratica devi trovare una zona che al tatto ti ricordi una piccola pallina da ping pong come spugnosa. Davvero penso non ci sia modo migliore per descriverti dove devi andare a “lavorare”.

Tieni presente che questa è una indicazione di massima perché devi sentire la zona della sua spugna uretrale al tatto e manipolarla di conseguenza perché ogni donna è leggermente diversa. Ma non ti preoccupare si tratta solo di una cosa che impari a fare con la pratica.

C’è un altro fattore importantissimo però da tenere presente qundo applichi questa tecnica e cioè…

La velocità di esecuzione

All’ inizio parti molto piano ed aumenta progressivamente la velocità pian piano.

Quello che vuoi arrivar a fare quindi è arrivare, dopo averla scaldata per bene, al limite di velocità massimo che la tua mano può raggiungere.

Per farti un esempio in modo da farti capire quello che intendo per velocità massima immagina di starla scopando con tutta la forza che hai e più veloce che puoi senza alcuna preoccupazione di dover venire.

Tieni presente che in realtà, nel movimento che esegui, non si tratta tanto di forza quanto di velocità.

Inutile dirti che anche qui è fondamentale “leggere” la ragazza o donna in questione. Questo significa che se inizi a sentirla gemere particolarmente stai facendo giusto ed è arrivato il momento di aumentare l’intensità.

Ora quindi, come puoi immaginare, si tratta di un movimento molto veloce e ti servirà della pratica per eseguirlo correttamente in sincronia.

Ma… se impari ad applicare correttamente quanto ti ho spiegato in questo articolo potrai far squirtare praticamente qualsiasi donna.  Non voglio dirti che questa è una tecnica a “prova di bomba”. Potrebbe, come sai, servirti pratica per riuscirci perché devi combinare:

  • La tecnica applicata correttamente
  • Al metterla abbastanza a suo agio per squirtare

Ma una volta che riesci ad abbinare questi due elementi “i risultati arrivano” J.

Ti faccio solo un’ultima precisazione e poi andiamo un altro po’ più in profondità sull’argomento.

Se lei non ha mai squirtato, cosa che non è affatto improbabile come sai, la prima volta sarò quella più difficile in quanto lei non è ancora in controllo di questa sensazione ma, dalla seconda volta in poi, diventa sempre più facile perché è consapevole di quello che sta succedendo, più rilassata e, in generele, ha una maggiore “connessione mente-corpo” per così dire.

Domande più comuni relative allo squirting

Ora però dopo tutto quanto abbiamo detto tu potresti avere ancora delle domande e cioè…

“E’ possibilile far squirtare una donna più di una volta nello stesso rapporto?”

Si la risposta è decisamente si. Allo stesso modo in cui può avere più di un orgasmo durante lo stesso rapporto sessuale può squirtare più di una volta.

Semplicemente fra una volta e l’altra fermati e riprendi a baciarla e a fare un po’ di preliminari. Questo perché se ti concentri sempre a fare la stessa cosa rendi l’esperienza meno intensa. Ricorda che dopo averla fatta squirtare lei è estremamente sensibile quindi fermati un attimo, prenditi cura di lei con baci, carezze e preliminari, e poi sentiti libero di ricominciare.

“Ogni quanto dovrei farla squirtare?”

La verità è che non c’è una risposta precisa a questa domanda e dipende anche dal tuo rapporto con la ragazza perché, se ad esempio non hai intenzione di rivederla, immagino che non sia il massimo della vita neanche per te avere una rompicolgioni che sta continuamente a pressarti chiedendoti:

“Hey quando mi fai squirtare di nuovo?” 🙂

Detto questo non c’è un limite. Puoi farlo anche tutti i giorni e sarà sempre una sensazione fantastica per lei.

E se ti stai chiedendo anche…

“Posso farla squirtare durante la penetrazione?”

La risposta è si. E’ possibile e dipende:

– Dal tuo angolo di penetrazione

– Da quanto vi sfregate e vi sfregate con “forza” durante il rapporto sessuale

– E da quanto la scopi con forza e intensità

Ma detto questo ti devo dire che, a differenza della stimolazione manuale tramite cui tutti possono farla squirtare una volta imparato, farla squirtare durante la penetrazione è un risultato che non tutti possono ottenere.

Ok era prima di lasciarti… devo darti…

“Che tipo di lubrificante dovrei utilizzare  durante le mie operazioni?”

Il mio consiglio intanto è di usarlo sempre.

Cioè non fare la furbata di pensare:

“Vabbè ma io l’ho finito o ho dimenticato di comprarlo e quindi faccio senza”

Considera che, come sai, vai a “lavorarla” ad alta intensità, quindi un lubrificante può assolutamente essere d’aiuto. Di solito quello che più consigliato è a basa d’acqua ma considera che ogni figa è differente.

Ti ho detto che il lubrificante “può essere d’aiuto” perché come sai prima di iniziare ad utilizzare la tecnica che hai imparato lei deve essere già bagnata.

“Cosa mi devo aspettare che succeda esattamente?”

Come sai lo squirting è la forma di orgasmo più intensa per lei ed è qualcosa di veramente travolgente e fantastico. Non ti stupire se la troverai leggermente tremolante quindi dopo averla fatta squirtare.

Ma probabilmente tu puoi essere ancora leggermente confuso riguardo a cosa aspettarti esattamente una volta che lei eiacula e cioè se una specie di “spruzzo a fontanella” oppure se qualcosa di diverso.

Bene le donne sono diverse e anche il suo squirting può avere diverse forme di intensità ma in pratica questo è quello che può succedere… Lei può fare un vero e proprio spruzzo simile all’orgasmo maschile oppure il suo orgasmo può come “gocciolarle” fuori ma in misura decisamente maggiore di un suo normale orgasmo.

“A che punto del rapporto sessuale devo farla squirtare?”

Da quanto ho scritto finora potresti essere tentato di pensare che prima la fai squirtare e poi fai sesso con lei. Cioè dopo questa faticaccia finalmente glielo butti dentro :-).

Questa sicuramente può essere una possibilità ma, quando hai imparato come utilizzare la tecnica che ti ho spiegato puoi anche prima farci sesso e poi, quando sei venuto, farla  squirtare. In questo modo concludi il vostro rapporto sessuale su un picco.

Una “brutta” notizia riguardo allo squiriting

Alcune ragazze subito dopo avere squirtato hanno una sensazione di maggiore secchezza nella patata.

Questo significa che se dopo averla fatta squirtare tu sei li che pensi…

“Oh fantastico! Finalmente ho fatto il mio sporco lavoro e glielo posso buttare in patata”

Devo “rovinarti” la festa e avvisarti che con alcune donne può darsi che tu debba aspettare un attimo.

Detto questo ricorda che farla squirtare, nonostante sia una cosa che specie all’inizio ti possa eccitare, è più per il suo piacere che per il tuo. Ma tu ne vedrai i benefici in un secondo momento. Garantito!

Bene ora è arrivato il momento di applicare quello che hai imparate, fare pratica e farla divertire come non mai.

Ricorda, gli altri uomini là fuori lo squirting o non sanno cosa sia, o non hanno la minima idea di come si faccia a farla squirtare quindi tu entrerai a far parte non di un’altra categoria, ma proprio di un altro pianeta quando impari.

Quindi mettiti sotto e imapara come far squirtare una donna.

E come al solito…

Falle bagnare prima in testa e poi nel corpo.

Giò