Lubrificante Anale: Quando e Come Usarlo, e Come Scegliere Quello che Fa al Caso Tuo

Lubrificante Anale: Quando e Come Usarlo, e Come Scegliere Quello che Fa al Caso Tuo

Oggi parliamo di lubrificanti anali e di come scegliere quello che fa per voi.

Quindi se siete amanti del sesso anale questo è un articolo che non potete perdervi. O meglio… che non puoi perderti.

Infatti far si che il sesso anale non sia mai doloroso è una tua responsabilità in quanto uomo.

Responsabilità verso la tua lei in primis, e verso tutti quelli che potrebbero arrivare dopo di te.

Quindi oggi l’argomento è davvero importante per migliorare le tue abilità come amante e nello specifico oggi vedremo:

  • Da dove partire
  • Quali sono i possibili lubrificanti in circolazione
  • Qualìè il miglior lubrificante per il sesso anale
  • Perché evitare quelli desensibilizzanti
  • Perché è assolutamente necessario che tu ce l’abbia
  • i pro e i contro per ogni possibile opzione che trovi in commercio
  • Se è meglio orientarsi verso quelli più densi o quelli più acquosi e diluiti
  • E infine vedremo alcune conclusioni finali

Quindi, come vedi e come promesso, un articolo imperdibile se sei amante del sesso da dietro.

Prima di cominciare però voglio farti un regalo.

Si tratta di un Report Gratuito che ho preparato per te dove ti svelo 3 tecniche segrete per darle degli orgasmi pazzeschi.

Sì perché una donna difficilmente ti concede la sua entrata posteriore se vede che non ci sai fare da quella anteriore. Come sai per loro il sesso anale può essere un’esperienza dolorosa e quindi è logico che se tu non dimostri di avere le skills di un buon amante lei non voglia passare sotto i tuoi ferri…

Comincia da qui quindi… Comincia dalle basi…

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto?

Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

Clicca Qui e Scarica Subito il Report Gratuito

Bene… Cominciamo…

Lubrificante per sesso anale: da dove partire

Nonostante sicuramente munirti di un buon lubrificante sia un punto di partenza da cui non puoi prescindere la lista della spesa non è il vero e proprio punto di partenza quando ci approcciamo al sesso anale.

Infatti per la maggior parte degli uomini il problema è che non hanno idea di cosa stanno facendo e, in questo caso, non c’è lubrificante che la possa salvare da mani inesperte sul suo cofano posteriore.

Detto questo l’argomento sesso anale è molto complesso e questo articolo non è sicuramente il luogo dove trattarlo per intero.

Quindi, nel caso te li fossi persi, ti lascio qui sotto i link di alcuni articoli che ti daranno le basi teoriche da cui partire.

Perché… te lo ripeto ancora… non c’è lubrificante anale che possa salvarla da una spiacevole esperienza se tu non sai quello che stai facendo.

Quindi se sei confuso davanti alla domanda…

“Sesso anale come fare?”

Comincia da qui…

Come infilarle un dito nel culo

Come fare sesso anale

 

Ok… ora che hai le basi da cui partire andiamo un po’ più in profondità sull’argomento di oggi… Sì lo so… scusa il gioco di parole;)

Lubrificanti anali: le opzioni in circolazione

Qui andiamo a vedere una rapida carrellata dei lubrificanti che si trovano in circolazione.

Infatti in commercio puoi trovare varie opzioni se cerchi un lubrificante per il sesso anale. Quello che faremo quindi è partire elencandole e poi andremo a capire i pro e i contro di ognuna di esse. Oltre a cercare di capire quale sia la scelta migliore che puoi fare.

Prima di partire però fammi chiarire un concetto fondamentale.

Tu devi essere sempre munito di lubrificante se ti trovi in una di queste situazioni:

E se tu sei li che stia pensando…

“Ma che palle giò… tutta questa preparazione per buttarglielo al culo?”

In una parola: SI.

Se tu rendi il sesso anale doloroso:

  • Te lo scordi per molto tempo
  • O per sempre (quantomeno con lei)
  • E rendi la vita infinitamente più difficile a chi dovesse arrivare dopo di te

Quindi non fare cagate.

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

Bene… detto questo andiamo a vedere le possibili soluzioni in commerciio…

In circolazione trovi lubrificanti:

  • A base d’acqua
  • A base di silicone
  • A base d’olio
  • misti (questi hanno in comune ingredienti dei lubirficanti a base d’acqua e di silicone)
  • Desensibilizzanti

E puoi anche trovare alcuni tipi che sono più densi e altri più acquosi e diluiti.

E quindi tu potresti trovarti un po’ spaesato di fronte a tutte queste opzioni è pensare…

Ok. Ma qual è il miglior lubrificante per il sesso anale?

Su questo argomento ci sono opinioni discordanti in giro.

Un gran numero di persone sostiene che i migliori lubrificanti sono quelli a base di silicone.

E in un certo senso questa opinione può essere anche condivisibile per certi versi.

Infatti questo lubrificante è viscido, scivoloso e dura un sacco. Anche se il suo principale problema è che non può essere usato in combo con giocattoli al silicone in quanto rischia di romperli.

Ora se sei stato attento avrai notato che spesso, qui sul sito, suggerisco il lubrificante a base d’acqua per il sesso anale.

Il motivo è molto semplice.

Sono consapevole che moltissimi dei visitatori qui sul sito sono principalmente principianti e, per quanto mi riguarda, il lubrificante a base d’acqua è decisamente quello più beginner friendly.

Infatti se da un lato è vero che ha la seccatura di seccarsi piuttosto in fretta (e questa decisamente non è una caratteristica beginner friendly) dall’altro ti leva un sacco di mal di testa.

Infatti:

  • Puoi usarlo con qualsiasi giocattolo
  • Non crea alcun problema con i preservativi in lattice
  • Ed è facile da pulire

Insomma ha un sacco di vantaggi per un principiante.

Un’ idea alternativa può essere quella di una soluzione ibrida. Infatti come abbiamo visto poco fa ci sono soluzioni miste che ti danno i vantaggi del silicone e dell’acqua al tempo stesso.

Insomma… fra poco andremo a vedere i pro e i contro di ogni possibile scelta che puoi fare ma una buona idea può sicuramente essere qualla di sperimentare.

Perché evitare i lubrificanti desensibilizzanti per il sesso anale

In commerci,  come accennato poco fa, trovi anche lubrificanti desensibilizzanti.

Questi prodotti sono di solito principalmente a base di lidocaina.

Come che sia questa è una scelta assolutamente sconsigliata.

In primo luogo perché il sesso, e quindi anche il sesso anale, è qualcosa che va goduto e quindi non ha senso cercare una soluzione per desensibilizzare l’ano o il retto.

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

In secondo luogo, e ancora più importante, sesso anale e dolore non dovrebbero essere mai sinonimi. Ma… nel caso questo non accada, lei deve essere in grado di percepire immediatamente se sta provando sensazioni di disagio o dolore in modo che tu possa smettere.

I lubrificanti desensibilizzanti infatti rischiano di farti continuare quando non dovresti con conseguenze spiacevoli una volta che l’effetto desensibilizzate sparisce.

Come vedi quindi, anche se a un principiante potrebbe sembrare una buona idea quella di usare un lubrificante desensibilizzante, questa non lo è affatto e… anzi… è assolutamente da scartare… SPECIE per un principiante che non sa esattamente cosa sta facendo.

D’altro canto è anche un scelta che, una volta che non sei più in principiante, perde completamente di senso.

Qualcuno potrebbe però obiettare…

“Ma se lei è un po’ restia al sesso anale perché ha paura il lubrificante desensibilizzante può darle maggiore sicurezza?”

NO.

Non funziona così. La sicurezza è tuo compito trasmettergliela in quanto uomo.

Usare il lubrificante desensibilizzante è semplicemente qualcosa che non tiene conto della sua sicurezza quindi non va fatta.

Perché il lubrificante anale è assolutamente neccessario

Se durante la normale penetrazione la lubrificazione vaginale è un processo assolutamente normale che ti permette di evitare di usare il lubrificante… durante il sesso da dietro… mi spiace dirtelo…

Il culo  non si lubrifica da solo!

Quindi tenendo conto di questo immutabile dato di fatto scritto nella pietra 🙂 l’utilizzo del lubrificante anale è doveroso per prevenire disagio, dolore e irritazioni.

Lubrificanti anali e pro e contro delle soluzioni che trovi in commercio

Partiamo con una premessa fondamentale al fine di evitare disastri.

NON puoi usare alcun lubrificante a base d’olio nel caso in cui tu faccia sesso anale con il preservativo. Gli oli e i lubrificanti a base d’olio rompono il lattice.

Quindi se tu stai usando il preservativo è molto probabile che tu stia facendo sesso anale all’interno di una relazione non di coppia e senza che abbiate fatto i test.

Se tu ti trovi in questa situazione, e al fine di evitare lacrime di coccodrillo, dirigiti verso lubrificanti a base di silicone o acqua oppure usa preservativi in poliuretano o poliisoprene che, al contrario, sono compatibili con lubrificanti a base d’olio.

Se invece fai sesso anale scoperto (si spera con la testa) puoi usare:

  • Lubrificanti anali a base d’olio
  • Olio di cocco
  • Olio di mandorla
  • Olio di oliva
  • Burro di karitè

Il vantaggio degli oli è che durano a lungo e non sono difficili da pulire come il silicone.

Nonostante la credenza comune dica il contrario (infatti se dico sesso anale sono sicuro che moltissimi pensano a vasellina) oli minerali, come la vasellina appunto o l’olio per bambini, possono creare una sensazione di secchezza in pelli sensibili.

Piuttosto interessanti poi sono le caratteristiche dell’olio di cocco in quanto è anti-fungo, anti-batterico, e anti-infiammatorio.

I lubrificanti a base d’olio, tenuto conto di tutte le premesse di cui abbiamo parlato, ci mettono di più a seccare rispetto a quelli a base d’acqua e sono più semplici da pulire di quelli a base di silicone.

Vuoi DURARE di PIÚ a letto? Ecco il METODO SCIENTIFICO per DURARE quanto vuoi (anche se oggi duri poco o nulla) 

Quindi… vagliato tutto quanto abbiamo detto all’inizio, potrebbero essere una ragionevole via di mezzo.

In generale comunque molti consumatori tendono a scegliere fra lubrificanti a base d’acqua e quelli a base di silicone.

Quindi nel prossimo paragrafo cercherò di spiegarti quanto meglio possibile le differenze fra questi due prodotti.

Entrambi sono sicuri e compatibili con preservativi e giocattoli. Questo eccezion fatta per lubrificanti di silicone applicati a giocattoli in silicone.

Quindi se tu vuoi orientarti verso un lubrificane in silicone perché dura di più rispetto a quello a base d’acqua devi comprare toys in vetro (abbiamo già visto in un altro articolo perché non usarli e sono convinto che ci arrivi anche da te 😉 ) o in plastica.Lubrificanti a base d’acqua o di silicone?

Fatte queste primissime considerazioni di massima cerchiamo di capire un po’ più in profondità le differenze fra lubrificanti a base di silicone e acqua.

Lubrificanti a base di silicone: pro e contro

Fra i pro abbiamo:

  • Il fatto che durano di più e rimangono scivolosi per tutto il rapporto
  • Di rado causano reazioni allergiche
  • Sono anche ottimi da usare durante i preliminari (durante un massaggio per esempio)
  • Possono essere usati nell’acqua

Fra i contro invece:

  • Rischiano di rompere alcuni giocattoli
  • Sono difficili da pulire dalle coperte e dalla pelle

Lubrificanti a base d’acqua: pro e contro

I lubrificanti a base d’acqua risultano essere la scelta numero uno di molte persone e ora andiamo a vedere il perché fra i pro:

  • Sono facili da pulire
  • Sono compatibili con il lattice e ogni tipo di giocattolo
  • Non rischiano di diventare densi o grumosi come altri lubrificanti
  • Sono privi di glicerina e quindi non rischiano di provocare infezioni come altri lubrificanti

Fra i contro invece abbiamo che:

  • Si riassorbono velocemente quindi puoi essere costretto a doverli riutilizzare più volte
  • E ovviamente non possono essere utilizzati in acqua

Lubrificanti anali: meglio quelli più densi o quelli più acquosi e diluiti?

Come abbiamo visto, quale che sia il tipo di lubrificante verso cui scegli di orientarti, ce ne sono comunque alcuni più densi e altri più acquosi e diluiti.

I primi stanno meglio dove li metti ma tendono a durare meno, mentre i secondi hanno l’effetto esattamente contrario, tendono a durare di più ma risultano essere più scivolosi e quindi di più difficile applicazione.

Proprio per questi motivi alcune persone preferiscono alternarli a seconda delle necessità.

Conclusioni di massima sui lubrificanti anali

Qui in questo articolo ho cercato di darti tutte le informazioni di massima in modo da poter decidere da te cosa acquistare da ometto grande;).

Ma se tu sei uno di quelli pigri che non vuole stare troppo a pensare ecco alcune regole di massima:

  • Se usi il preservativo usa lubrificanti a base di silicone o acqua
  • Non usare lubrificante in silicone con giocattoli in silicone
  • Comprati un bell’iniettore di lubrificante anale (ti darà una mano a lubrificarla senza troppe rogne se sei alle prime armi)
  • Non comprare lubrificanti di dimensioni enormi se sei ai primi acquisti (è inutile spendere soldi inutili su un prodotto con cui magari non ti trovi)
  • Usa sempre lubrificante in abbondanza durante il sesso anale

Bene… per oggi ti ho dato tutte le informazioni di cui avevi bisogno.

A questo punto non mi resta che augurarvi buona sperimentazione e soprattutto buon divertimento.

E come al solito ricorda…

Falla godere prima in testa e poi nel corpo,

Giò

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

P.s. Se tu hai letto questo articolo fin qui è chiaro che il sesso anale è di tuo interesse. Se la tua lei però ha paura di iniziare a farlo potresti aiutarla a sconfiggere questa paura con l’uso di un sex toy specifico per la dilatazione dell’ano. Se ti interessa approfondire trovi l’articolo dedicato qui sotto…

Dilatatore Anale (Butt Plug o Anal Plug): Cos’è, Come si Usa e Come Scegliere il Migliore