Massaggio Prostatico (Milking): i Segreti dell’Orgasmo Anale Maschile

Massaggio Prostatico (Milking): i Segreti dell’Orgasmo Anale Maschile

Oggi parliamo di massaggio prostatico o milking.

In pratica e per arrivare subito al sodo come raggiungere l’orgasmo anale maschile.

Ho deciso di scrivere questo articolo perché, dando un’ occhiata al panorama italiano su internet mi sono reso conto che diversi siti riportavano informazioni fuorvianti o incomplete, specie per utenti inesperti.

Quindi questo articolo ha lo scopo di andare in profondità sull’argomento… si lo so… scusa il gioco di parole;)

Infatti oggi vedremo:

  • Una nota importante prima di cominciare
  • Che cos’è la prostata
  • Che cos’è il massaggio prostatico
  • Massaggio prostatico terapeutico
  • Benefici
  • Pericoli
  • Come prepararsi
  • Come massaggiare la prostata correttamente
  • Le risposte alle due domande che probabilmente ti stanno preoccupando di più

Come vedi oggi abbiamo tanta carne al fuoco di cui parlare quindi diamoci dentro…

Prima di cominciare però voglio farti un regalo.

Si tratta di un Report Gratuito che ho preparato per te dove ti svelo 3 tecniche segrete per farle avere degli orgasmi pazzeschi.

Comincia da qui…

Clicca Qui e Scarica Subito il Report Gratuito

Bene… cominciamo…

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto?

Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

Una nota importante prima di cominciare

Devi sapere che quando parliamo di massaggio prostatico possiamo parlare di due tipi di massaggio differenti.

E’ importante fare questa precisazione perché potresti trovarti abbastanza disorientato se fai da solo una ricerca in internet.

Infatti abbiamo:

  • Il massaggio prostatico terapeutico
  • E il massaggio prostatico volto a provocare l’orgasmo maschile

Vista la natura di questo sito ovviamente il focus di questo articolo sarà maggiormente rivolto sul secondo tipo di massaggio in modo che tu ti possa divertire con la tua lei ma è importante che ti dia anche alcune informazioni sul primo in modo che tu capisca che il massaggio anale è qualcosa che va effettuato con cautela.

O meglio… sapendo quello che si sta facendo.

Infatti mani inesperte, ed è probabile che quelle della tua lei lo siano… possono fare danni.

Per questo motivo prendi questo articolo per quello che è, e cioè un articolo informativo.

Ora tu hai due possibilità per consumare questo articolo:

  1. Ti prendi il tempo per leggerlo tutto perché anche conoscere le informazioni relative al massaggio prostatico terapeutico è importante per capire alcuni concetti e, ancora, per capire che in ogni caso la tua lei deve sapere come performare questo massaggio (un po’ come allo stesso modo è importante che tu sia ben informato sul come fare sesso anale in modo da far si che questa pratica comporti solo piacere e mai dolore e rischi)
  2. Prati subito dalla parte succosa dell’articolo che comincia dal sottocapitolo “come prepararsi al massaggio prostatico”

In futuro creerò sicuramente un videocorso dove spiego tutto quello che oggi andiamo ad analizzare più in dettaglio ma per il momento mi sembrava comunque importante darti delle prime informazioni di massima.

Per andare a capire meglio di cosa stiamo parlando intanto è importante, in caso non lo sapessi o comunque ne avessi una conoscenza vaga… andare a capire…

Che cos’è la prostata

Per prima cosa, e in modo da poter capire di cosa stiamo andando a parlare oggi, è necessario che tu abbia una conoscenza almeno sommaria della prostata maschile.

Come puoi immaginare il discorso sulla prostata è molto lungo e complesso.

Mettermi qui a spiegarti per filo e per segno di cosa si tratta sarebbe estremamente lungo e ci porterebbe completamente fuori dal focus di questo articolo.

Per questo motivo, se tu vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di dare un’occhiata su wikipedia a cosa stiamo parlando.

Ovviamente wikipedia non ti fornisce una conoscenza completa sull’argomento ma ti da quanto meno un minimo di ABC che è bene avere in questi casi.

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

Dopo esserti fatto un minimo di cultura generale però torna subito qui perché abbiamo tanto di cui parlare oggi.

Ecco il link a wikipedia se vuoi approfondire. Lo trovi qui.

Che cos’è il massaggio prostatico

Quando parliamo di massaggio prostatico abbiamo a che fare con due tipi di massaggio come abbiamo visto.

Il massaggio prostatico medicale o il massaggio alla prostata volto a raggiungere l’orgasmo prostatico.

Questo secondo massaggio che è il focus del nostro articolo viene anche definito in tanti altri modi come:

  • Milking
  • Punto L maschile
  • O Punto G maschile

Come che sia a noi non importa in quanto ci interessa semplicemente la parte pratica. E nella pratica i massaggi prostatici rientrano di diritto nelle tecniche di masturbazione e, in questo caso, sono volti a stimolare l’eiaculazione maschile.

In ogni caso, anche se il nostro scopo è analizzare più a fondo questo tipo di massaggio volevo partire dandoti delle informazioni relative al massaggio prostatico medicale.

Puoi sentirti libero di saltarle in quanto non ci servono dal punto di vista pratico ma, ho ritenuto, che una brevissima introduzione potesse essere utile, quanto meno ai più curiosi, anche solo per capire che il massaggio prostatico (si anche quello rivolto a stimolare il Punto L nell’uomo) va comunque eseguito con una certa perizia.

Massaggio prostatico terapeutico

Medicina e massaggio prostatico sono interconnessi.

Specialmente quando parliamo di:

  • Prostatite cronica e massaggio prostatico
  • Ipertrofia prostatica e massaggio prostatico
  • Emorroidi e massaggio prostatico

Per fartela estremamente breve quindi il massaggio prostatico terapeutico è stato creato come alternativa alla chirurgia o ai farmaci per trattare i sintomi della prostatite e, al tempo stesso, va eseguito da mani esperte perché se eseguito scorrettamente, può provocare vari rischi, fra cui per l’appunto emorroidi.

Il discorso come vedi è molto complesso e, volendo, ci si potrebbe scrivere in merito per ore.

Ora, visto che io non sono un medico, e visto che a te non servono indicazioni così specifiche sull’argomento, ho trovato il link ad un sito che ti spiega in maniera piuttosto competente (ma in poche righe al tempo stesso) tutte queste dinamiche.

Se sei curioso lo trovi qui.

Benefici

Il massaggio prostatico come abbiamo visto consiste nella stimolazione della ghiandola della prostata maschile e ha fini terapeutici e sessuali.

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

I benefici principali del milking sono due.

Il primo consiste nel fatto che ha benefici sulla salute della prostata negli uomini di tutte le età ed è un alternativa naturale a rimedi chirurgici o che richiedono l’assunzione di medicine e/o integratori.

Il secondo è un motivo di puro piacere. Infatti tramite il massaggio prostatico si può raggiungere un intenso piacere che provoca quello che è conosciuto come orgasmo prostatico.

I medici concordano sul fatto che il massaggio prostatico ha effetti benefici sulla salute se eseguito correttamente.

La pratica del milking ha fra l’altro origini molto antiche infatti ne troviamo traccia in scritti e disegni risalenti a migliaia di anni fa in Asia. Infatti alcune di queste culture credevano che fosse meglio iniziare a prendersi cura della prostata in maniera proattiva fin da giovani piuttosto che iniziare a curarla più avanti negli anni.

Insomma… prevenire era meglio che curare a quanto sembra..

Inoltre ci sono diversi studi che comprovano i benefici del massaggio alla prostata unito alla sua pulizia.

E per finire il massaggio prostatico terapeutico  può aiutare in caso di:

  • Eiaculazione dolorosa
  • Disfunzione erettile
  • Problemi nel flusso di urina
  • Prostatiti

Massaggio prostatico rischi

Abbiamo appena visto come ci siano dottori che appoggiano questa pratica per i benefici che comporta per la salute.

Allo stesso modo ci sono anche dottori contrari a questa pratica in quanto un massaggio prostatico troppo vigoroso potrebbe aumentare o causare problemi e non dovrebbe essere eseguito da una persona che non sa come farlo.

Fra i pericoli di un massaggio prostatico eseguito non correttamente infatti abbiamo:

  • Prostatite acuta
  • Infezione alla prostata
  • La cancrena di Fournier
  • Avvelenamento del sangue
  • Cancro alla prostata

Ora come vedi tutti questi casi sono un po’ estremi ma potrebbero presentarsi in caso di predisposizione o di massaggio prostatico eseguito scorrettamente.

Quindi è importante, come abbiamo visto, che la tua lei impari dove mettere le mani nel tuo culo così come tu devi imparare dove metterle nel suo.

Come prepararsi al massaggio prostatico

Per fare un massaggio prostatico in maniera corretta è necessaria, innanzitutto, una prima fase di preparazione iniziale.

Per prima cosa dobbiamo preparare l’area in questione quindi è importante urinare e rilassare l’intestino ed eliminare lo stress nel corpo.

Vuoi DURARE di PIÚ a letto? Ecco il METODO SCIENTIFICO per DURARE quanto vuoi (anche se oggi duri poco o nulla) 

Il secondo passaggio da fare (in anticipo) consiste nella manicure.

Se mi segui sa quanto questa è importante quando tu ti approcci al sesso anale visto che stai andando a lavorare un area molto delicata.

Allo stesso modo è importante che lei curi la sua con unghie corte e non taglienti.

Anche l’igiene è estremamente importante e di conseguenza è importante lavare ed asciugare le mani con cura.

Per rendere le cose più semplici è anche possibili utilizzare guanti in lattice. Questo però non toglie che lei debba curare la sua manicure. Infatti guanti in lattice o non, se lei non può rinunciare a unghie lunghe come gli artigli di Wolverine, probabilmente il massaggio prostatico non fa per voi.

Inoltre è fondamentale avere già pronto e a portata di mano un lubrificante a base d’acqua.

E fatta tutta questa fase preparatoria iniziale…

Massaggio prostatico come si fa?

La prima cosa da fare a questo punto è conoscere il tuo obiettivo.

Prima che lei inizi a fare qualsiasi cosa infatti è importante che sappia dove si trova il punto G maschile (o Punto P o L se preferisci).

In genere si trova ad un paio di nocche all’interno del sedere di un uomo.

Ho detto in genere perché questo dipende in parte dalla lunghezza del suo dito ma anche dalla tua altezza.

Questo significa che, in genere, sarà un po’ più in profondità se sei alto e viceversa. Anche se, come puoi immaginare, questa affermazione va presa con le pinze in quanto siamo tutti diversi.

E quindi si… c’è speranza anche per te pure se sei un gigante e giochi a basket nell’NBA 🙂

La differenza in genere è solo mezza nocca. Questo significa che nel “peggiore” dei casi lei dovrà entrare di due nocche e mezzo.

In ogni caso lei e tu non dovreste aver paura di sperimentare diverse profondità in modo da vedere cosa funziona meglio per te.

Detto questo però è molto importante che lei inizi molto piano e gentilmente in modo da essere sicura di non farti male.

Anche la penetrazione del tuo retto con il tuo dito deve essere molto lenta e procedere per gradi.

Non mi perdo troppo sull’argomento perché per quanto riguarda i gradi della penetrazione (che poi coincidono con l’entrare piano piano una nocca alla volta) ho già parlato in un altro articolo dedicato a come entrare nel suo di culetto. Lo trovi qui.

Ora è molto importante che la tua lei impari questa tecnica molto bene.. perché…

Rullo di tamburi…

Potrebbe provocarti orgasmi multipli!

Ora però tu potresti avere l’aria un po’ intontita ed essere li a chiederti…

“Cioè Giò ho capito bene? Mi stai dicendo che in quanto uomo posso avere orgasmi multipli?”

La risposta è SI.

Infatti gli orgasmi indotti da massaggio prostatico non risultano in un’eiaculazione in senso tradizionale del termine.

Infatti, come sai, una volta che vieni sei KO per un po’finché non passa il periodo refrattario e sei pronto a tornare al combattimento.

Allo stesso tempo devo essere onesto con te.

Molto probabilmente sia tu che lei sarete nuove a queste tecniche quindi il risultato di cui ti sto parlando potrebbe non arrivare da un momento all’altro ma se vi applicate è sicuramente possibile.

Prima di tutto è necessario lavorare su di te. Infatti quello che tu devi fare è raggiungere uno stato di totale rilassatezza.

Questo può essere raggiunto tramite varie tecniche come la meditazione, tecniche di respiro o semplicemente rilassandoti per quanto tempo è necessario da solo e con musica rilassante.

Una volta entrato in questo stato di rilassatezza hai due possibilità.

La prima è masturbarti o farti masturbare da lei (dipende dalla posizione dalla quale lei ti penetra l’ano col dito). Fare questo dovrebbe portarti ad avere un orgasmo molto più intenso del solito ma non è comunque il non plus ultra.

Infatti se tu riesci a resistere alla tentazione di masturbarti o farti masturbare e… potrebbe essere difficile… puoi raggiungere gli orgasmi multipli da stimolazione della prostata.

Infatti se hai un orgasmo con eiaculazione ti perdi il meglio in questo caso.

A questo punto ti toccherà fare qualche esperimento. Infatti tu e la tua lei potreste ritrovarvi con l’amletico dubbio:

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

“Dita o giocattoli?”

Sinceramente non so quale sia la risposta. Ancora una volta, visto che ogni essere umano è diverso, dipende dalle sensazioni che provi. Per alcuni uomini le dita femminili sono troppo piccole per dare una stimolazione sufficiente mentre per altri vanno più che bene.

Certo le dita sono gratis ma investire pochi euro per avere incredibili orgasmi vita natural durante non si può esattamente inserire nella categoria soldi buttati se ci pensi.

Un altro dubbio che potresti avere potrebbe essere:

“Cagare o no prima?”

La risposta è decisamente si. Rende le cose più piacevoli per lei ma, in generale, sembra anche che influisca in maniera positiva sul tuo piacere.

Una volta essere andato in bagno un paio d’ore prima se possibile…

La prima cosa che ti serve è una siringa rettale

A questo punto i passaggi sono davvero molto semplici anche se non ne hai mai utilizzata una.

  1. Riempila con acqua tiepida
  2. Mettiti sopra il water o, per essere più tranquilli, in piedi nella doccia
  3. Lubrifica la punta e inseriscila nell’ano
  4. Strizza la siringa e rilascia. A questo punto questa inietterà acqua nel tuo ano che, cadendo, porterà via tutte le impurità
  5. Ripeti il processo finché l’acqua non esce completamente pulita

A questo punto dovrebbe essere davvero tutto pronto se ha seguito tutti i passaggi nell’articolo. L’unica cosa da fare è metterti in posizione e lasciarla lavorare.

La miglior posizione possibile è con te sdraiato su un fianco. Ora porto il ginocchio della tua gamba superiore verso il tuo petto. Questa posizione rende facile per lei inserire un dito o un giocattolo nel tuo retto.

Un alternativa è quella di sdraiarti di schiena e portare i tuoi piedi verso il tuo sedere. A ginocchia e gambe divaricate sarà semplice per lei lavorare il tuo retto.

Un’altra posizione interessante, ma decisamente non per principianti è la classica posizione degli squat in palestra. Anche in questo caso lo scopo è farle lavorare la zona nelle migliori condizioni possibili.

Una volta che hai raggiunto il numero di orgasmi da stimolazione della prostata desiderati lascia che lei ti finisca masturbandoti.

Generalmente a questo punto il lavoro da fare non è molto. Verrai quasi subito e con una potenza di fuoco quasi doppia rispetto al normale.

Una nota. Quanto ti ho appena descritto è ciò che dovrebbe avvenire idealmente ma potrebbe anche non andare così. Infatti a volte è davvero difficile controllare un orgasmo involontario ma, anche in questo caso, come si suol dire, caschi in piedi.

La tecnica per eseguire il massaggio prostatico con le dita è estremamente semplice una volta che lei impara.

Per prima cosa, come abbiamo visto, è importante che tu porti il tuo corpo in uno stato di totale rilassatezza. Se non hai fatto i “compiti a casa” preliminari lei può aiutarti con un massaggio alla schiena.

Una volta che lei ti penetra è importante che tu respiri lentamente e profondamente.

Come abbiamo visto lei entrerò col suo dito dentro di te finché non sente come un bozzo (circa a due nocche di media). A questo punto la tecnica per massaggiare il tuo punto G maschile è molto semplice.

E’ infatti esattamente la stessa che tu usi per stimolare il suo Punto G. Lei deve solo usare il movimento di dito del “vieni qui micino”. Se tu mi segui qui sul sito lei di sicuro lo conosce;).

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

E lo farà con questo dito…

Orientato verso la tua prostata esattamente così come lo vedi in figura.

Le uniche accortezze sono fare il tutto molto lentamente ed uscire immediatamente se tu provi fastidio o dolore.

Quanto abbiamo appena detto viene chiamato massaggio prostatico interno.

C’è anche un altro tipo di tecnica che viene chiamata massaggio prostatico esterno e consiste nella stimolazione del perineo maschile.

Come al solito è importante andare a identificare la zona da trattare come ti mostro qui in figura.

Il perineo è quella zona erogena che si trova fra lo scroto e l’ano.

Quando lei ti stimola quest’area puoi provare sensazioni decisamene piacevoli.

Il problema è che la distanza fra il tuo Punto G maschile è questa zona è piuttosto elevata quindi massaggiare questa zona risulta un ottima tecnica in combo con il massaggio prostatico interno ma, da sola, molto difficilmente può portarti all’orgasmo.

E’ una buona idea quella di massaggiare quest’area durante tutto il massaggio prostatico interno ma, ancora è meglio, massaggiarla con decisione quando stai per venire (cominciando circa 30 secondi prima). Questo renderà il tuo orgasmo molto più esplosivo.

Una nota finale mentre lei gioca con te tu potresti sentire la sensazione di dover andare in bagno ad urinare E’ solo una sensazione ma tanto per essere sicuro ti conviene andare in bagno prima del rapporto.

Ok… visto tutto questo andiamo a vedere….

Le risposte alle 2 domande che ti preoccupano di più sul massaggio prostatico

Tu potresti avere in maniera abbastanza lecita due domande finale in merito a quello che abbiamo parlato in questo articolo.

La prima potrebbe essere….

“Il massaggio prostatico è doloroso?”

Nonostante nella prima parte di questo articolo abbiamo visto come il massaggio prostatico possa portare anche a complicazioni piuttosto serie (era corretto che ti dessi queste informazioni) se viene performato correttamente non è né doloroso né rischioso.

Al tempo stesso è corretto dirti che le prime volte potresti aver bisogno di abituarti alla sensazione.

Passiamo ora alla seconda domanda che è forse quella ancora più temuta…

“Il massaggio prostatico mi farà sembrare meno uomo o ancora peggio gay?”

Partiamo da una premessa per qualsiasi lettore omosessuale fosse all’ascolto. Tanto per non offendere nessuno voglio specificare che non ho niente contro i gay. La domanda è posta in quel modo per un motivo semplice.

Vuoi DURARE di PIÚ a letto? Ecco il METODO SCIENTIFICO per DURARE quanto vuoi (anche se oggi duri poco o nulla) 

Mentre scrivo cerco di rispondere al dubbio di un uomo che si fa mettere un dito al culo dalla sua donna. Quindi davvero. Niente di omofobico:) .

Fatta questa precisazione e fermo restando che le informazioni contenute in questo articolo potrebbero essere tranquillamente utilizzate da una coppia omosessuale… La risposta è No.

Non passi per gay e non passi per meno uomo.

Ora chiaramente non ti sto dicendo di sperimentare il massaggio prostatico con una donna con cui fai sesso la prima o la prima volte.

Ma una volta che tu trasformi una donna in una tua amante convertita loro di questi problemi non se ne fanno quindi non fartene neanche tu.

Una volta che gli fai vedere com’è essere scopata da un uomo che mi segue qui sul sito saranno loro stesse a diventare molto più sporche di te e molto più sporche di quanto tu possa immaginare.

Quindi non farti remore.

Bene… per oggi è tutto.

A questo punto non mi resta che augurarvi buona sperimentazione e buon divertimento.

Alla prossima,

Giò

P.s. Se tu hai letto questo articolo fin qui è chiaro che il sesso anale è di tuo interesse. Se la tua lei però ha paura di iniziare a farlo potresti aiutarla a sconfiggere questa paura con l’uso di un sex toy specifico per la dilatazione dell’ano. Se ti interessa approfondire trovi l’articolo dedicato qui sotto…

Dilatatore Anale (Butt Plug o Anal Plug): Cos’è, Come si Usa e Come Scegliere il Migliore