Pene a Banana: Bananite o Morbo di Peyronie

Pene a Banana: Bananite o Morbo di Peyronie

Oggi parlo di un argomento che è un po’ che volevo trattare e cioè il pene a banana.

Nell’articolo di oggi vedremo:

  • di cosa si tratta
  • se e quando può creare problemi alla tua vita sessuale
  • Quali sono le possibili soluzioni
  • E quali sono i possibili rischi

Prima di cominciare però voglio farti un regalo. Si tratta di un Report Gratuito che ho preparato per te dove ti svelo 3 tecniche segrete per darle degli orgasmi pazzeschi semplicemente usando le tue dita.

Chi ha il problema della bananite infatti spesso non ha un problema invalidante per il sesso ma, la forma curva del pene crea problemi di carattere psicologico in alcune persone accentandone le insicurezze riguardo al sesso. Sapere come fare a darle orgasmi pazzeschi può darti una mano ad alleviare queste insicurezze.

Comincia da qui quindi….

>> Clicca qui e scarica subito il Report Gratuito

Pene a banana, bananite o morbo di Peyronie: di cosa si tratta

Il pene a banana può prendere vari nomi tra cui:

  • bananite
  • morbo o malattia di Peyronie
  • curvatio congenita
  • pene curvo congenito
  • pene curvo acquisito

Quale che sia il nome a noi poco importa. Quello che ci interessa sapere è che dal punto di vista pratico possiamo trovarci di fronte a due tipi di fenomeni.

Incurvamenti acquisiti

Si presentano in età adulta e sono causati da:

  • traumi al pene
  • la malattia nota come induratio penis plastica

Incurvamenti congeniti

Questa curvatura dipende invece da un asimmetria dei corpi cavernosi all’interno del pene (uno risulta più corto) e questo crea la forma a banana del pene che “pende” dal lato del corpo cavernoso meno lungo.

Vuoi Farla IMPAZZIRE a Letto?

Scopri 3 Tecniche Sessuali Segrete:

La curva risulta visibile a pene eretto e può essere:

  • laterale
  • verso il basso
  • verso l’alto

Ora c’è da dire che un pene perfetto o totalmente dritto non esiste e ci sono varie tipologie di pene.

Se ti interessa approfondire l’argomento sui vari tipi di pene ho scritto un articolo in merito. Lo trovi qui.

Nonostante quanto appena detto sia vero ciò non toglie che il morbo di Peyronie o pene a banana provoca un certo disagio a livello psicologico in chi ne soffre.

Nel prossimo paragrafo andiamo a vedere quando questo disagio è puramente di carattere psicologico (cioè non compromette la tua reale capacità di avere rapporti sessuali) e quando invece questo problema è anche di tipo fisico compromettendo la tua erezione a causa del dolore o rendendo impossibile o difficoltoso il rapporto sessuale.

Pene a banana: se e quando può creare problemi alla tua vita sessuale

il pene a banana non comporta problemi per un rapporto sessuale soddisfacente fino a quando la curva non supera i 30-35 gradi.

La curva del pene crea invece problemi quando:

  • è molto accentuata
  • e specialmente se la curva tende verso il basso

Quando la curvatura risulta molto accentuata questa può:

  • provocare dolore durante l’erezione
  • e rendere difficile o addirittura impossibile la penetrazione

Detto questo risulta difficile per chi è affetto dalla bananite auto diagnosticare la reale entità della propria curvatura ed è per questo che è un’ottima idea rivolgersi ad un urologo per un consulto in modo da stabilire l’entità del problema.

Morbo di Peyronie: quali sono le possibili soluzioni

Per “prendere di petto” il problema della bananite hai tre possibili soluzioni e purtroppo devo dirti che nessuna di queste è completamente risolutiva.

Soluzione chirurgica: intervento di corporoplastica

L’intervento di corporoplastica promette di migliorare/accentuare la curvatura.

La miglior cosa che puoi fare riguardo questo intervento è quella di parlare direttamente con uno specialista.

Nel frattempo ti lascio qui sotto due links che puoi consultare per chiariti un po’ le idee in merito.

Descrizione dettagliata dell’intervento di correzione del pene curvo

Risposte dei medici riguardo al pene curvo

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

Esperienza di un paziente affetto da morbo di Peyronie

Esercizi

Alcuni siti promettono di insegnarti esercizi per correggere fino al 70% la curvatura del pene. Quello che devi sapere è che, nonostante i siti in questione possano sembrare affidabili, questi esercizi vanno eseguiti:

  • per un lungo periodo
  • vita natural durante
  • e non c’è prova scientifica della loro efficacia

Strumento di trazione per la correzione della curvatura del pene

strumento di trazione per correzione della curvatura del pene

Questo strumento, in vendita su alcuni siti americani, promette risultati similari a quelli degli esercizi e comporta gli stessi svantaggi.

Pene a banana: rischi legati alle possibili soluzioni

Ognuna delle possibili soluzioni che siamo andati a vedere comporta dei rischi o quanto meno degli svantaggi.

Andiamoli ad esaminare insieme…

Operazione

Su alcuni siti che promettono la risoluzione (almeno parziale) del problema alcuni affermano che l’operazione potrebbe comportare il rischio di impotenza.

Facendo una ricerca online in merito questo rischio sembrerebbe infondato ma ti consiglio di rivolgerti ad un bravo specialista per essere informato al riguardo dei rischi dell’operazione che, come dovresti aver visto nel primo link, risulta essere piuttosto delicata.

Inoltre a seconda del tipo di tecnica ritenuta più adatta dal chirurgo si potrebbe andare incontro ad un lieve accorciamento del pene.

Ed infine, come dovresti aver letto nel terzo link che ti ho proposto, è possibile che questa operazione vada ripetuta nel tempo perché il pene torna a curvarsi.

Esercizi e strumento per la trazione

Nonostante su questo sito in altri articoli ti abbia proposto esercizi principalmente volti a migliorare:

Questi esercizi sono stati testati da molte più persone rispetto a quelli per il pene a banana (che è una patologia statisticamente piuttosto rara) quindi, prima di prenderli in considerazione, ti consiglio di fare un attenta analisi della situazione e chiedere comunque un consulto ad un chirurgo in modo da capire:

  • se il problema va affrontato o è meglio tenerselo
  • e quale sia la migliore soluzione possibile per te

Ma perché ti dico di andarci cauto con gli esercizi e lo strumento per la trazione del pene?

Il motivo è semplice. Mentre negli altri casi in cui gli esercizi vengono utilizzati (e vanno comunque sempre eseguiti con attenzione) il problema spesso non è di carattere fisico…

In questo caso stai andando a “manipolare” un pene che ha già una deformazione fisica, più o meno accentuata, e una manipolazione scorretta o un uso scorretto dello strumento di trazione possono comportare il rischio di andare a peggiorare il problema… nonostante chi ti vende queste soluzioni chiaramente affermi il contrario.

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

Bene. Per oggi ti ho detto tutto sull’argomento.

In bocca al lupo,

Giò