Quanto Duri a Letto? Secondo i Dottori puoi Essere più Veloce di Superman (MA la Tua Donna NON Sarebbe Affatto Contenta)

Quanto Duri a Letto? Secondo i Dottori puoi Essere più Veloce di Superman (MA la Tua Donna NON Sarebbe Affatto Contenta)

Nell’articolo di oggi parliamo di eiaculazione precoce con uno sguardo a quello che dicono i dottori in merito e in particolare andremo a vedere per quale motivo è roba da fuori di testa.

Infatti nell’articolo di oggi vedremo…

  • La definizione di eiaculazione precoce secondo i dottori
  • La dura realtà dei fatti che questa definizione non prende in considerazione
  • E poi quello che dico IO in merito (cioè l’unica campana che, detto molto umilmente anche se non sembra, dovresti stare a sentire se non vuoi sfigurare)

Prima di cominciare però voglio farti un regalo.

Si tratta di un Report Gratuito dove ti svelo un metodo pratico per iniziare a durare di più a letto.

Comincia da qui…

Clicca Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

E ora passiamo all’articolo…

La folle definizione di eiaculazione precoce secondo i dottori

Se tu chiedi ad un dottore la definizione di eiaculazione precoce lui ti risponderebbe così.

Essa (dove per essa si intende la definizione di eiaculazione precoce appunto) prevede che l’eiaculazione precoce “grave” può avvenire sia prima della penetrazione (ante-portas) o comunque entro 15 secondi oppure per la “media” immediatamente dopo (post-portas) e comunque entro i 15-30 secondi o 15 spinte pelviche. Un tempo di eiaculazione che si colloca fra 1 e 2 minuti e’ da considerarsi invece lieve e non si potrebbe gia’ piu’ parlare di precocita’ oltre questo tempo. 

Si hai capito bene. Se tu duri 2 minuti e secondi 1 saresti già fuori pericolo e non saresti un eiaculatore precoce secondo un dottore.

Fra l’altro scrivendo questo articolo ho capito perché nessuna donna mi ha mai detto…

Vuoi DURARE di più a letto? Vuoi DECIDERE TU quando venire?

“Giò mi hai fatta godere come un dottore”

Ora… battute a parte…

Se tu ti trovi in questa situazione o ti chiedi se soffri di eiaculazione precoce e hai appena letto la definizione che ti ho citato… mi dispiace… ma devi aspettare a tirare un respiro di sollievo.

Ed ora ti spiego il perché e per quale motivo la situazione è più seria di quanto questa definizione potrebbe far pensare.

La dura realtà dei fatti che questa definizione di eiaculazione precoce non prende in considerazione

Quello di cui mi occupo su questo sito è insegnare agli uomini a far godere una donna e diventare grandi amanti.

Quindi iniziamo un attimo a far luce su cosa significa essere un grande amante.

Un grande amante è un uomo che riesce in maniera consistente (cioè più volte con la stessa donna e/o più donne), e non per una botta di culo sporadica in stile una volta nella vita, a provocare alle donne orgasmi multipli durante un rapporto.

Questa è un’abilità che qualsiasi uomo può imparare. Anzi DEVE.

Ora nonostante non si diventi un Dio del Sesso dal giorno alla notte c’è da dire due cose:

  • Tutti possono diventarlo se si sa come fare
  • Intanto che lo si diventa bisogna essere in grado di garantire alla propria donna almeno il minimo sindacale

Dove per minimo sindacale intendo almeno un orgasmo durante la penetrazione.

Perché nonostante sia possibile far venire una donna con la lingua e con le dita e mettere una pezza temporanea sulle proprie capacità di durata mancanti, è importante che tu capisca che le donne sono a livello biologico macchine da riproduzione.

Questo significa che, anche se ovviamente non tutti i rapporti sessuali sono volti a procreare grazie all’uso di strumenti e tecniche anticoncezionali, la penetrazione riveste per loro un importanza psicologica a livello inconscio fondamentale.

Quindi… non mi interessa se:

  • c’è la più grosso di Rocco
  • Hai imparato le movenze di una porno star
  • O se sei in grado di scassinare la sua fica con le tue dita roba che neanche Lupin di fronte a una cassaforte con una forcina

2,01 minuti non sono sufficienti a far godere una donna durante la penetrazione. Punto.

Quindi oggi devi fare una scelta.

Tieni per buona la definizione dei dottori, rimani veloce come Superman ma poi non ti lamenti se lei trova qualcuno che non è allergico alla kriptonite che lei ha dentro la fica…

Oppure segui ciò che ti dico nel prossimo paragrafo, ti rimbocchi le maniche e corri ai ripari prima di una fine inevitabile.

Si perché contrariamente a quanto la società a volte sembrerebbe volerti far credere le donne amano il sesso, anche più di te.

Quindi se oggi tu sei un amante scadente e lei finisce fra le mani di questo fantomatico uomo che non subisce il potere della kriptonite ti assicuro che sarà lei a metterci 2,01 minuti… ma a mollarti.

La mia definizione di eiaculazione precoce (quella reale)

Partiamo da un presupposto.

Qualsiasi cosa tu approcci nella vita non diventerai un campione da un giorno all’altro. Semplicemente così stanno i fatti.

Scopri come dare FORTISSIMI ORGASMI MULTIPLI alla tua donna, così forti da far vibrare tutto il suo corpo:

Micheal Jordan è famoso per aver detto…

“Sono diventato il più grande giocatore di tutti i tempi perché ho sbagliato più di tutti i gli altri”

E questo è un tipo di mentalità ricorrente che ritrovi in tutte le biografie dei più grandi in qualsiasi campo.

Ti dico questo per farti capire che se oggi duri 2 minuti e vuoi diventare uno stallone a letto questo sarà un processo graduale.

Ma intanto che migliori godrai comunque dei benefici dei tuo miglioramenti.

E’ un pò come se pesassi 140 kg.

Se ti metti a dieta le donne non sverranno alla tua vista dopo un mese, magari nemmeno dopo 6. Ma, pian piano che migliori fisicamente le noterai sempre più ricettive nei tupi confronti.

Cosa significa questo?

Che se soffri di eiaculazione precoce il tuo primo obiettivo dovrebbe essere quello di farle raggiungere costantemente un orgasmo durante la penetrazione nei vostri rapporti.

Raggiunto questo obbiettivo che già di per se inizierà a cambiarvi la vita a letto, inizia a concentrarti su diventare un Dio del sesso, grande amante o stallone a seconda della definizione che ti piace di più.

Così facendo fra un po’ di tempo (molto prima di quanto pensi) ti ritroverai a ridere sui tuoi problemi passati di eiaculazione precoce. Anche se oggi ti sembra impossibile.

Quindi quale sarebbe una definizione realistica di eiaculazione precoce?

Alcuni dicono che non ha senso dare una tempistica all’eiaculazione precoce in quanto dipende da quanto tempo ci mette la tua partner a venire.

Se lei viene in 2 minuti e tu in 2,01 minuti non avresti eiaculato precocemente in questo caso.

Questa definizione è corretta, sicuramente più di quella dei dottori, ma lascia ancora molto a desiderare.

Quindi lascia che ti dia la mia.

Quella che abbiamo appena visto è infatti, come abbiamo visto una definizione corretta ma dobbiamo ampliarla.

Partiamo da un presupposto per non sviarti.

Essendo che tu hai appena letto che se lei viene prima di te tu non hai eiaculato precocemente tu potresti essere portato a pensare…

“Ok allora posso farla venire solo con dita e lingua e anche se poi riesco a dare due colpi di numero sono salvo”

NO.

Mi dispiace ma devo rompere i tuoi sogni di gloria.

Vuoi far eccitare MENTALMENTE una donna a letto, darle EMOZIONI FORTISSIME e renderla "dipendente" da te?

Nonostante molti uomini siano egoisti in questo senso (e le donne se ne lamentano non ti credere) in un rapporto sessuale corretto tu devi farla venire durante i preliminari con tecniche di masturbazione o cunnilingus, ma questo non toglie che tu debba farla venire anche durante la penetrazione.

Ti ho già spiegato perché questo è importante.

Ora quindi visto che già ti immagino con la domanda da un milione di dollari…

“Quindi quanto devo durare per farla venire mentre la penetro?”

La risposta è… non lo so. Quanto serve. Ma il punto è che se tu oggi soffri di eiaculazione precoce il tuo primo obiettivo è quello di imparare a farla venire prima di te almeno una volta durante la penetrazione.

Quindi.. visto che in questo articolo mi sono ripromesso di darti una sorta di guida esssendo che tu sei a caccia di risposte sottolineiamo ancora alcuni punti e poi ti do una scala dall’indecenza alla decenza come amante.

Finora abbiamo visto:

  • Che devi farla venire prima della penetrazione
  • Che durante la penetrazione lei deve venire almeno una volta prima di te
  • E che non sappiamo con esattezza quanto tempo ci vorrà a farla venire

Sottolineati ancora questi punti cerchiamo di mettere su una scala dei livelli di durata in base a quello che lei ne pensa, al di là del numero di orgasmi che lei andrà a sperimentare:

  • Vieni prima di penetrarla (barzelletta con le amiche davanti a un bicchiere di vino)
  • Vieni entro 2 o 3 minuti (idem)
  • Vieni entro 6 minuti (amante decisamente scadente)
  • Vieni entro 10 minuti (si ok ma comunque…solita merda)
  • Vieni entro 15 minuti (al limite della prestazione quasi decente)
  • Duri fra i 15 e i 30 minuti (iniziamo a ragionare… ma ancora non va bene)
  • Duri oltre i 30 minuti (ecco finalmente un uomo)

Non mi fraintendere. Se oggi tu non duri quanto vorresti con queste definizioni non volevo ferire la tua sensibilità o il tuo ego ma semplicemente darti uno scossone perché a seconda del livello sulla scala c’è più o meno da rimboccarsi le maniche.

Per oggi è tutto ma quale che sia il tuo livello di eiaculazione precoce non preoccuparti perché è un problema che si può superare se sai come farlo.

Come?

Dai un’occhiata a questo.

Alla prossima!

Giò